Home Calcio Campania felix, dopo l’Avellino anche Salernitana e Benevento conquistano l’intera posta in...

Campania felix, dopo l’Avellino anche Salernitana e Benevento conquistano l’intera posta in palio

200
SHARE
Campionato cadetto: Campania felix, dopo l'Avellino anche Salernitana e Benevento conquistano l'intera posta in palio

Campania felix, dopo l’Avellino anche Salernitana e Benevento conquistano l’intera posta in palio nel campionato cadetto.

Campania Felix, dicevano i latini. Ovvero Campania fertile e produttiva: così è stato nella trentatreesima giornata del campionato cadetto, dove tutte e tre le compagini della Campania hanno conquistato l’intera posta in palio.

Già detto del successo casalingo degli irpini, nell’anticipo giocato ieri, quest’oggi, bottino pieno pure per i giallorossi di Baroni e per i granata di Bollini. Il Benevento vince in rimonta a La Spezia per 3 a 1, tornando finalmente a conquistare tutta la posta in palio, il che non accadeva da ben cinque gare. I giallorossi sbancano lo stadio Alberto Picco con merito, avendo cercato di più il risultato pieno, pur essendo passati in svantaggio dopo dodici minuti di gioco in virtù della rete di Piccolo in condominio con il difensore sannita Lucioni che, con una deviazione decisiva beffa il proprio portiere.

Il pari dei campani giunge a sette minuti dall’intervallo, grazie ad un netto calcio di rigore assegnato dall’arbitro per un atterramento in area di Ciciretti. Alla trasformazione va il solito Ceravolo che rimette le cose a posto. Nel secondo tempo gli uomini di Baroni vanno in rete con un colpo di testa ravvicinato del nuovo entrato Melara, su angolo di Ciciretti al trentacinquesimo: rete e giallorossi in vantaggio, quindi è proprio Ciciretti, uno dei protagonisti di questo match, a siglare il 3 a 1 finalizzando un contropiede sulla sinistra partito con il bomber Ceravolo. Lo Spezia accusa il colpo ma potrebbe accorciare le distanze nell’extra time, però Granoche si fa parare il tiro dagli undici metri, concesso per fallo di Lopez su Baz. Termina la gara e la squadra di Di Carlo rientra negli spogliatoi subissata dai fischi del pubblico di casa.

Per i granata salernitani giunge, sotto la torre pendente, la quarta vittoria consecutiva di questo brillantissimo trend positivo. Per il Pisa invece si fa dura, molto dura, oggi ultimo in classifica. Per la cronaca i toscani non perdevano all’Anconetani da oltre cinque mesi. Merito della compagine campana aver interrotto quest’imbattibilità. A regalare il successo alla Salernitana ci pensa il nuovo entrato Rosina con un tocco sotto porta al minuto 27 della seconda frazione di gioco su assist di testa di Coda da un cross di Zito dalla sinistra. I padroni di casa in realtà, nel primo tempo macinano gioco senza tuttavia andare mai al tiro, mentre gli ospiti campani si rendono più pericolosi nel tentativo di accaparrarsi l’intera posta. Nella seconda parte della partita il copione non cambia ma la mossa indovinata di Bollini decide la gara. I tifosi della squadra di Bollini, adesso, credono nel miracolo, la zona play off non è più un miraggio.

Campania Felix quindi…!

Rispondi