Home Calcio Classifica abbonati squadre serie A: Napoli penultimo, solo 5800 tessere vendute

Classifica abbonati squadre serie A: Napoli penultimo, solo 5800 tessere vendute

242
SHARE
Classifica abbonati squadre serie A: Napoli penultimo, solo 5800 tessere vendute

E’stata stilata la classifica abbonati delle squadre  di serie A: ebbene il Napoli risulta penultimo, davanti al Sassuolo, con solo 5800 tessere vendute. Un dato che fa riflettere.

Sebbene non ufficiale al 100% è stata resa nota la classifica abbonati delle squadre di serie A. Ebbene rifacendoci ai numeri della scorsa stagione, la Società Sportiva Calcio Napoli ha riconfermato il dato negativo, in merito a questa speciale graduatoria, registrato nel campionato 2016/17. Infatti, quest’anno il numero esatto delle tessere vendute dal club azzurro è pari a 5888, persino qualcosa in meno dello scorso anno che superò di poco quota 6000.

Alla luce di questi numeri allarmanti il Napoli risulta relegato nella classifica abbonati delle squadre di serie  A, al penultimo posto, davanti al Sassuolo del’ex Bucchi che ha fatto registrare 4800 tessere vendute. Dunque meno di 6000 i fedelissimi della compagine partenopea per la stagione appena cominciata. In realtà la campagna abbonamenti del club di De Laurentiis è ancora aperta , pur se si è già disputata una gara casalinga.

La Società ha deciso infatti di prorogare il tesseramento fino al giorno prima del derby con i cugini del Benevento in programma domenica 17 settembre alle ore 15, in quel di Fuorigrotta. Tuttavia non è ipotizzabile un’impennata nelle vendite degli abbonamenti. Una più rosa previsione potrebbe portare a 6500 tessere, non di più. In pratica lo stesso numero dello scorso torneo. Si tratta di uno zoccolo duro, oramai troppo minuto, che non vuole allontanarsi dai propri beniamini, durante le gare casalinghe.

Per questi 6.000 affezionati si tratta di un’abitudine a cui non intendono più rinunciare. In verità durante l’era De Laurentiis, anno dopo anno, il numero degli abbonati è progressivamente calato, del resto vista la politica del presidente, comprare il biglietto, partita per partita è costato molto meno rispetto agli abbonati. I più bistrattati, dello scorso campionato sono stati i possessori delle tessere di Distinti e Tribuna che hanno pagato rispettivamente 300 e 550 euro in più di coloro che hanno acquistato il biglietto.

Sulla stessa stregua anche quest’anno visto che, sia nella prima partita con l‘Atalanta, sia nella prossima con il Benevento i prezzi praticati dal club azzurro, sono stati e sono abbastanza contenuti. Tanto per fare un esempio un abbonato di Curva ha un costo medio a biglietto pari a  18,50 euro, mentre il biglietto dello stesso settore costa, attualmente 12. Un’incongruenza che l’anno passato ha fatto arrabbiare non poco gli abbonati.

Fatto sta che il Napoli, additato dagli addetti ai lavori, come un potenziale candidato alla vittoria per lo scudetto e, a detta di tutti gioca il calcio più bello d’Italia, ha soltanto il Sassuolo dietro di sé nella classifica abbonati delle squadre di serie A. Per la cronaca, al primo posto troviamo il Milan di Montella con 31.000 e passa tessere, alle sue spalle l’altra compagine meneghina con scarse 31.000 ed al terzo la pluriscudettata Juventus con 29.200 abbonati.

Rispondi