Home Attualità Comune di Napoli in pre dissesto finanziario, spese bloccate, lavori San Paolo...

Comune di Napoli in pre dissesto finanziario, spese bloccate, lavori San Paolo fermi, pericolo caduta Giunta

768
SHARE
Comune di Napoli in pre dissesto finanziario
Comune di Napoli. palazzo San Giacomo

Comune di Napoli in pre dissesto finanziario, spese bloccate, lavori San Paolo fermi, pericolo caduta Giunta. 

Brutte notizie per i napoletani e per i tifosi del Napoli: la Corte dei conti fa sapere che il Comune di Napoli in pre dissesto finanziario è in pieno rischio default. Come risaputo i conti dell’Amministrazione comunale partenopeo continuano a non quadrare e, da quanto si è appreso, ieri l’assessore al bilancio Enrico Panini ha informato gli addetti ai lavori, in primis il primo cittadino Luigi De Magistris, in Commissione Bilancio, sulle misure correttive necessarie per un piano di risanamento, richiesto dalla Corte dei Conti ai membri che occupano la sede di  Palazzo San Giacomo.

La prima misura cautelare sarà il blocco delle spese, qualora la situazione non tornerà in equilibrio. Questo potrebbe rappresentare l’impossibilità di accendere mutui, soprattutto  quello per la ristrutturazione dello Stadio San Paolo.  Dal canto suo il sindaco ha immediatamente fatto ricorso presso palazzo Madama, con l’augurio di ricevere presto segnali positivi da Roma.

Tuttavia se non dovessero arrivare, tali segnali, sarebbero a serissimo rischio i lavori di ristrutturazione dell’impianto sportivo di Fuorigrotta, del resto già pianificati e che da qualche mese sono pure partiti, ma considerata la grande mole di lavoro prevista, per rendere sempre più funzionale e confortevole lo stadio, un blocco sarebbe assolutamente disastroso, visto che la struttura dovrà ospitare anche le Universiadi 2019 e per l’occasione sono previsti tutta una serie di lavori per avere l’importante evento nella nostra città.

A tal proposito i due consiglieri del Movimento 5 stelle, in forza al comune,  ossia Matteo Brambilla e Francesca Menna, hanno  annunciato una mozione di sfiducia contro la giunta guidata dal sindaco Luigi De Magistris in occasione della prossima seduta del Consiglio comunale. “Il Comune di Napoli in pre dissesto finanziario non è notizia di oggi e non lo diciamo solo noi“, queste le parole di Roberto Fico, uno degli esponenti più  rappresentativi del movimento grillino ma lo dice anche la Corte dei Conti. Occorre  essere chiari e dire quanti e quali sono effettivamente  i debiti dell’ente comunale e non ascrivere incassi in bilancio che poi risultano non esserci. E’ assolutamente necessaria un’operazione di trasparenza per il bene del Comune e di tutti i cittadini napoletani.

Non so, se l’amministrazione De Magistris durerà fino al 2021 ma la situazione è molto grave e ci sono le possibilità che questa Giunta possa saltare, se non si trovano soluzioni“, ha continuato Fico. La Nugnes ha poi aggiunto: “E’ lampante che la terza bocciatura di fila rende inevitabile il dissesto. Naturalmente non ci fa piacere farlo ma occorre prendere atto di un vero fallimento. Esistono dati estremamente gravi come la sottrazione di 16 milioni di euro dalle casse dell’Abc (Acqua bene comune)”.

Rispondi