Home Calcio Le dichiarazioni post partita di De Laurentiis arrivano alla Procura federale

Le dichiarazioni post partita di De Laurentiis arrivano alla Procura federale

353
SHARE
de-laurentiis dichiarazioni post partita

Le dichiarazioni post partita di De Laurentiis arrivano alla Procura federale. 

Le ultime dichiarazioni del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, a Mediaset, nel post partita con il Real Madrid, che suscitarono l’immediata replica di Sabatini, negli studi della televisione a pagamento, in difesa dei colleghi giornalisti del nord, sono ora al vaglio della Procura Federale, dopo essere state esaminate dalla Federcalcio e dal Coni.

Dopo le pesanti dichiarazioni del patron De Laurentiis, sotto forma di accusa alla Gazzetta e ad un suo giornalista, la Rcs MediaGroup, società che edita il quotidiano sportivo dalle pagine rosa, attraverso la Direzione degli Affari legali, ha inviato una segnalazione ufficiale al presidente della Figc Carlo Tavecchio, il quale ha subito passato la pratica alla Procura federale, ed al presidente del Coni Giovanni Malagò per chiedere un intervento sulla vicenda. La stessa segnalazione è stata inviata anche al presidente dell‘Ussi Luigi Ferrajolo.

Nel documento ufficiale si tiene conto dell‘intervista del presidente del club azzurro andata  in onda, martedì sera su Mediaset Premium, subito dopo  Napoli-Real Madrid in cui  De Laurentiis fece delle accuse di estrema gravità al giornale in questione che offendono tutti i giornalisti del nord chiamati direttamente in causa. L’accusa peraltro fu mossa con accenti che non non possono dare  adito ad alcun equivoco. “I giornalisti del Nord odiano il Napoli e me, del resto la Gazzetta dello Sport è sempre stata il giornale di Juve, Inter e Milan, tanto è vero che è, da sempre, contro il Napoli'”. Queste le parole del massimo esponente partenopeo.

Nella segnalazione, fatta giungere sui tavoli di Figc e Coni c’è poi il capitolo che riguarda il corrispondente della Gazzetta, a Napoli Mimmo Malfitano, il quale, nei giorni scorsi, ha già dovuto subire serie intimidazioni. Il succitato è stato addirittura tacciato di essere un tifoso della Juve e quindi anti Napoli.

La Direzione affari legali conclude il documento affermando che De Laurentiis, oltre a pronunciare espressioni diffamatorie e lesive nei confronti della Gazzetta dello Sport e dei suoi giornalisti e ad evocare sentimenti negativi come l’odio, ha esposto il giornalista napoletano Mimmo Malfitano al rischio di subire nuovi attacchi da parte della tifoseria napoletana che potrebbero essere anche  non verbali.

La condotta di De Laurentiis è nettamente in contrasto con le norme disciplinari a cui un tesserato deve attenersi e si confida che essa venga esaminata dettagliatamente e, nel caso, sottoposta alla conoscenza degli organi preposti, i quali potranno adottare i necessari provvedimenti del caso.

Rispondi