Home Sport Dopo 60 anni seconda eliminazione azzurra da un Mondiale; allora fummo buttati...

Dopo 60 anni seconda eliminazione azzurra da un Mondiale; allora fummo buttati fuori dall’Irlanda

126
SHARE
Dopo 60 anni seconda eliminazione azzurra da un Mondiale-1

Dopo 60 anni seconda eliminazione azzurra dal Mondiale; allora fummo buttati fuori dall’Irlanda.

Era il 15 gennaio del 1958; a Belfast, l’Italia si giocava la qualificazione ai campionati mondiali di Svezia 1958, contro i padroni di casa dell’Irlanda del Nord. Anche in quell’occasione era una gara da dentro o fuori, però anche un pari sarebbe bastato per andare avanti. Ebbene la nazionale azzurra, sulla cui panchina sedeva il commissario tecnico Alfredo Foni, fu battuta dai modesti avversari 2 a 1. Quella fu la prima disfatta del calcio italiano. Dopo 60 anni seconda umiliazione. 

La sconfitta peraltro giusta, perchè  in quel match la squadra si rivelò disastrosa, costò all’Italia la partecipazione al mondiale che si sarebbe disputato di lì a cinque mesi in terra svedese. Dunque con il k.o. al Windsor Park per la prima volta in assoluto la nazionale italiana non fu presente alla fase finale di quella competizione mondiale.  Mondiale che poi avrebbe visto mettersi in luce l’astro nascente della nazionale brasiliana  Pelè, detto ò rey, il quale portò il Brasile alla conquista del titolo.

Dopo 60 anni seconda eliminazione azzurra da un Mondiale-2

In realtà la partita tra l‘Italia e l’Irlanda del nord si doveva disputare originariamente il 4 dicembre dell’anno prima ma venne rinviata per il mancato arrivo della terna arbitrale, bloccata all’aeroporto della capitale inglese a causa dalla nebbia. Dopo il rifiuto della squadra italiana di giocare il match con l’arbitraggio di una terna del posto, e quello degli irlandesi di rinviare la gara di 24 ore, visto che  molti loro giocatori dovevano rientrare in Inghilterra per giocare nei loro rispettivi club il sabato successivo. la partita fu trasportata al mese di gennaio.

La gara del 4 dicembre, tuttavia, fu giocata lo stesso, sotto la direzione di un arbitro irlandese, ma a carattere amichevole e terminò con il punteggio di  2–2 con diversi incidenti ad opera dei tifosi locali. Paradossalmente, quel risultato, se l’Italia avesse accettato l’arbitraggio della terna del posto, avrebbe garantito alla nazionale azzurra la qualificazione a Svezia 1958.

Dopo 60 anni seconda eliminazione dell’Italia; Ventura non ha rassegnato le dimissioni ma ha affermato che parlerà con i rappresentanti della Federazione accettando qualsiasi loro decisione. A questo punto sembra difficilissimo che l’ex tecnico del Torino possa rimanere ancora sulla panchina della nazionale, pur avendo ancora un contratto.

Rispondi