Home Attualità Due omicidi a Roma in 24 ore, identiche le modalità delle...

Due omicidi a Roma in 24 ore, identiche le modalità delle uccisioni

211
SHARE
due omicidi a Roma

Due omicidi a Roma, nell’arco di sole  24 ore, entrambe le vittime sono state uccise con una coltellata al cuore. Un’opera della stessa mano?

Nell’arco di sole 24 ore ore, si sono registrati due omicidi a Roma, avvenuti con l’identica modalità. Entrambe le vittime, peraltro straniere, sono state uccise con un fendente al torace lato cuore.  Prima l’omicidio di una transessuale di nazionalità romena, colpita in un parco dell’Eur, e quindi quello di un giovane di colore di appena venti anni, trovato agonizzante in un fabbricato di San Basilio. Due omicidi a Roma, simili, per la tecnica usata. In ambedue i casi, sia la transessuale, che il giovane hanno subito una coltellata al cuore che non ha lasciato loro scampo.

Sebbene i due delitti si siano verificati in due luoghi completamente diversi, ai due estremi della capitale, potrebbero avere un legame fra loro. Al momento è stato fermato un uomo, un pregiudicato, che si sospetta sia l‘assassino del primo delitto, tuttavia, risultano elementi che potrebbero unirlo anche al secondo delitto. Questa la pista ipotizzata dagli investigatori, due delitti ma un solo colpevole.

Infatti gli inquirenti sarebbero in possesso di indizi che portano ad una correlazione tra i due episodi, nonostante siano avvenuti in zone della capitale totalmente opposte. L’uomo fermato è stato ascoltato per lungo tempo negli uffici della Questura romana e poi è stato  tratto in arresto per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e contemporaneamente resta indagato per l’omicidio della transessuale. Si scava pertanto  nella sua vita, cercando di risalire ai  suoi spostamenti, al fine di accertarsi se possa essere realmente lui il colpevole dei due omicidi a Roma.

Per la cronaca il corpo esanime della romena è stato rinvenuto sotto un albero in via delle tre fontane, nel quartiere Eur: a scoprire il cadavere un passante che ha dato subito l’allarme. L’altra vittima, il giovane di venti anni è stato invece  trovato agonizzante, all’interno di un palazzo di via Padre Lino da Parma nel quartiere San Basilio. Il ragazzo di origini nordafricane, è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale. Anche in questo caso sul cadavere è stata riscontrata una ferita profonda all’altezza del cuore, compatibile con una coltellata.

Rispondi