Home Attualità Esami di stato: oggi terza prova scritta, c’è il quizzone

Esami di stato: oggi terza prova scritta, c’è il quizzone

217
SHARE
Esami di stato: oggi terza prova scritta, c'è il quizzone

Esami di stato: oggi i maturandi italiani tornano a scuola per la terza prova scritta, c’è il quizzone , ovvero un test su varie discipline scolastiche e non che viene preparato dalle stessa Commissione esaminatrice e non dal Miur. 

Per gli oltre 500.000 studenti italiani alle prese con gli esami di Stato 2017, oggi è il giorno della terza prova scritta, il cosiddetto quizzone che consiste in domande su sei diverse tipologie di discipline,  tra cui anche cultura generale o educazione civica.

A differenza delle altre due prove scritte, il quizzone non viene inviato dal Miur, ma è preparato dalla stessa Commissione esaminatrice. Questa ultima prova scritta varia da scuola a scuola e può essere basata in maniera diversa a seconda delle commissioni. Inoltre può avere durata differente.

In questo terzo giorno degli esami di Stato i vari docenti possono tener conto, nel proporre i quesiti, anche delle esperienze relative all’alternanza scuola/lavoro e alla lingua straniera insegnata con il metodo Clil. Il quizzone, come prevede il decreto ministeriale 429, si basa su argomentazioni scelte a proprio piacimento dai membri interni ed esterni.

Gli studenti sono preoccupati dalle materie che vengono scelte: i test potrebbero trattare dei quesiti a risposta singola o multipla,  problemi a soluzione rapida, analisi di casi pratici e professionali, sviluppo di un progetto e così via. La terza prova, solitamente è indirizzata sulle competenze specifiche della classe. In base a queste vengono proposte le varie discipline del test ed i tempi di svolgimento.

Naturalmente i candidati all’esame di stato, difficilmente possono prevedere le materie e le domande proposte dai docenti. Tuttavia la maggior parte dei professori, come è accaduto negli anni precedenti, cerca sempre di aiutare i propri studenti. Infatti spesso e volentieri gli esaminatori interni, già prima degli esami, cominciano a dare delle indicazioni ai propri alunni sule possibili discipline, oggetto del quizzone.

Da domani in poi i membri interni ed i commissari esterni si cimenteranno nella correzione di tutti gli elaborati; in due o al massimo tre giorni i maturandi conosceranno i risultati degli scritti.

Fortunatamente il clima di tranquillità e serenità visto durante le prime due prove di questi esami di stato, lascia ben sperare anche per la giornata di oggi.

 

Rispondi