Home Cronaca locale Galleria Borbonica, Napoli: esperienza multisensoriale. Concerto al buio violino e piano

Galleria Borbonica, Napoli: esperienza multisensoriale. Concerto al buio violino e piano

347
SHARE
Galleria Borbonica a Napoli: sabato 28 ottobre si terrà un Concerto al buio per violino e piano. Protagonista il noto violinista Edo Notarloberti.

Galleria Borbonica a Napoli. Sabato 28 ottobre si terrà un Concerto al buio per violino e piano. Protagonista il noto violinista Edo Notarloberti.

Dopodomani sabato 28 ottobre 2017, presso la Galleria Borbonica di Napoli, una suggestiva location della città sotterranea, avrà luogo un evento molto particolare.  In serata infatti ci sarà il “Concerto al Buio” per violino e piano con il violinista di fama internazionale Edo Notarloberti componente del gruppo Ashram e con la partecipazione della pianista Martina Mollo.

L’ingresso alla Galleria sarà possibile da via Domenico Morelli 61 a Napoli. Tutti i visitatori saranno accolti da una luce soffusa e potranno godere di  una breve visita guidata nel sottosuolo della Galleria Borbonica arrivando, quindi, alla sala dove si terrà il concerto al buio,

Non appena il pubblico presente in sala si sarà sistemato le luci si abbasseranno fino a che non si raggiungerà il buio totale per dare il via al concerto al buio per violino e piano. Sicuramente sarà un’esperienza assolutamente unica, quella di  ascoltare la musica nel buio del sottosuolo della città partenopea.

Si proveranno, sicuramente, sensazioni particolari in uno scenario simile, che non darà punti di riferimento. Ascoltare musica in una maniera completamente nuova costituirà un’esperienza multisensoriale da non dimenticare. La capacità comunicativa della musica, unita al viaggio sensoriale dentro il buio assoluto, fanno di questo concerto un evento più unico che raro da non perdere.

Per l’occasione coloro i quali hanno deciso di voler partecipare dovranno dotarsi di scarpe molto comode, visto il lungo percorso della visita guidata e di un giaccone o di un indumento pesante data la bassa temperatura del sottosuolo.

Rispondi