Home Attualità Liberato: l’artista sconosciuto, si infittisce il mistero del rapper napoletano.

Liberato: l’artista sconosciuto, si infittisce il mistero del rapper napoletano.

1830
SHARE

Liberato: l’artista sconosciuto, si infittisce il mistero del cantante napoletano.

Sempre più fitto il mistero sull’identità di Liberato, l’artista sconosciuto di cui tutti parlano e ne ascoltano le canzoni, tuttavia nessuno l’ha mai visto di persona o sa chi sia veramente.

Incredibile ma vero, c’è un cantante rapper a Napoli che ha postato tre video su YouTube, ma non sono in vendita, in seguito è stato destinatario di un premio, ma non l’ha ritirato di persona. si dice di una sua partecipazione ad un festival, ma invece a cantare la sua canzone erano altre persone in gruppo. Il suo nome d’arte è Liberato, soprannominato l’artista sconosciuto.

Un pò tutti, cominciano a domandarsi chi sia realmente e sono quindi alla ricerca della sua identità, mai svelata finora. Da quando all’improvviso, dal mese di febbraio scorso, è comparso su YouTube il brano Nove maggio, un pezzo che ha riscosso enorme successo e milioni di visualizzazioni, è partita la caccia all’uomo, ma senza risultati, purtroppo. Chi si cela, dietro queste canzoni napoletane a carattere contemporaneo, tuttavia confacenti alla vecchia tradizione? Non è dato saperlo!

Gli interrogativi non sono pochi. Il mistero su Liberato, il cantante sconosciuto, giorno dopo giorno si infittisce sempre di più, creando notevole curiosità ai già numerosissimi fans dell’artista, incapaci di risalire a lui, fisicamente.

Liberato Rapper napoletano- identità segreta
Liberato Rapper napoletano- identità segreta

Il mondo della musica è stato messo a soqquadro nel tentativo di ottenere notizie su questo rapper napoletano, molto bravo, che invece ha saputo imprigionare, abilmente la curiosità dei suoi sostenitori.

A tal proposito il noto scrittore partenopeo Roberto Saviano sul suo profilo Twitter ha scritto: “Ma non importa chi sia realmente Liberato il cantante sconosciuto, basta ascoltare i suoi brani. Io, per esempio, non faccio altro che ascoltare “Nove Maggio”e “Tu t’è scurdat e me”, poi quale sia la sua identità non è che mi interessi più di tanto”.

Intanto, alla quinta edizione del San Gennaro Day, svoltosi proprio nella serata di ieri, a via Duomo a Napoli, Liberato è stato premiato, ma lui sul palco non è mai salito. A ritirate il riconoscimento vi era un delegato.

Dunque, ancora una volta, il pubblico napoletano presente è rimasto deluso; stavolta credeva finalmente di poter applaudire dal vivo il cantante tanto osannato, purtroppo così non è stato. Una scelta quella di rimanere nell’ombra da parte di Liberato, che resta di moda.

L’identità nascosta spesso premia ed appassiona ancora di più il pubblico. Si parla di un legame tra l’artista e la serie Gomorra, al punto da credere che il mistero dell’identità di Liberato possa essere rivelato nelle puntate della prossima serie.

Prendendo in prestito, le parole dell’indimenticabile Lucio Battisti, lo scopriremo solo vivendo…

Rispondi