Home Attualità Siciliani alle urne, oggi elezioni regionali: seggi aperti 8-22

Siciliani alle urne, oggi elezioni regionali: seggi aperti 8-22

252
SHARE
Siciliani alle urne, oggi elezioni regionali: seggi aperti 8-22

Siciliani alle urne, oggi elezioni regionali: seggi aperti 8-22

Quest’oggi  Siciliani alle urne per le elezioni regionali: si vota per il presidente e per l’Assemblea Nazionale. I seggi saranno aperti dalle 8 alle 22.

Quest’oggi Siciliani alle urne per le elezioni regionali: gli aventi diritto al voto si esprimeranno per eleggere il nuovo presidente ed i 70 membri dell’Assemblea Nazionale. Sono cinque i candidati che si sono fatti avanti per guidare la regione Sicilia. Ecco nell’ordine, dunque i possibili eletti:

Giancarlo Cancelleri candidato per il Movimento 5 stelle, Nello Musumeci per il centrodestra, Fabrizio Micari per il centrosinistra, Claudio Fava, sostenuto da Mdp, Sinistra Italiana e Verdi. In lizza per l’elezione a presidente anche Roberto La Rosa, presentato dal movimento indipendentista “Siciliani Liberi”.

Le urne saranno aperte da questa mattina alle 8, fino a stasera alle 22. Subito dopo la chiusura dei seggi elettorali saranno resi noti gli exit poll. Lo spoglio delle schede, invece comincerà, domani lunedì, dalla prima mattinata. Dunque i risultati ufficiali non si conosceranno se non domani intorno alle 11.

Per la cronaca i potenziali elettori siciliani alle urne per scegliere il nuovo presidente della regione Sicilia ed i 70 componenti dell’Assemblea regionale sono in totale 4 milioni e 861 mila. Si prevede che l’affluenza alle urne dovrebbe superare il 50 %.

In ciascun seggio elettorale ogni avente diritto al voto riceverà dagli scrutatori una scheda gialla, suddivisa in rettangoli, ognuno relativo ad una lista provinciale. La scheda contiene il contrassegno di ciascuna lista che concorre nell’ambito provinciale, con a fianco  una riga sulla quale va segnata  l’eventuale indicazione della preferenza per un candidato alla carica di deputato regionale appartenente alla lista.

A destra della scheda invece, è riportato il nome e cognome del candidato alla carica di presidente della Regione, accompagnato dal relativo contrassegno. L’elettore dovrà quindi  barrare con il segno  «X» la lista provinciale prescelta. Poi occorrerà mettere un’altra ‘X’ anche sul nome del candidato alla presidenza della Regione. Nella regione  Sicilia è previsto il voto disgiunto, vale a dire che i siciliani alle urne saranno liberi di votare per un candidato alla presidenza e per una lista provinciale a lui non collegata.Nel caso dovesse decidere di indicare solo la preferenza per la lista provinciale, invece, il voto andrebbe automaticamente al candidato della lista regionale, a causa del cosiddetto effetto trascinamento.

Rispondi