A rischio il viaggio di espulsione della Gran Bretagna in Ruanda: “Questo è senza cuore”

Ieri sera due tentativi di fermare il viaggio ruandese attraverso i tribunali sono falliti. Sia gli enti di beneficenza che il sindacato PCS, che rappresenta molti funzionari doganali, hanno tentato di bloccare il volo in un tentativo dell’ultimo minuto.

meno di dieci

La domanda è se questo sia necessario. A causa di una serie di azioni legali individuali contro richiedenti asilo, il numero di viaggiatori oggi è diminuito drasticamente. Fonti del governo hanno riferito al quotidiano britannico che oggi meno di 10 persone stavano salendo sull’aereo Guardiano† Altri richiedenti asilo hanno sfidato con successo la loro espulsione sulla base della moderna legge sulla schiavitù e della legge sui diritti umani.

L’amministrazione Johnson ha annunciato ad aprile di aver raggiunto un accordo per l’invio di richiedenti asilo nel paese dell’Africa orientale. Coloro che hanno ottenuto l’asilo potrebbero rimanere in Ruanda, che a sua volta è stato ampiamente criticato per aver violato i diritti umani. Come ringraziamento, il Ruanda riceve dagli inglesi 140 milioni di euro sottratti agli aiuti.

‘scioccante’

“È una mossa spaventosa da parte del governo britannico”, ha detto la corrispondente londinese Anne Senen. “Il Regno Unito è il primo Paese europeo ad operare in questo modo”. Le critiche sono arrivate rapidamente e sono state forti: ne hanno parlato enti di beneficenza, leader religiosi e politici e organizzazioni per i diritti umani, incluso l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati.

L’organizzazione umanitaria Care4Calais ha scritto: “Ascoltare le storie delle persone che saranno inviate in Ruanda è sufficiente per darti degli incubi. Sono fuggiti dalle guerre, sono stati torturati e maltrattati e le persone hanno cercato di ucciderli”. “È assolutamente spaventoso che il Regno Unito stia causando più traumi a queste vittime ed è molto difficile deportare le persone che sono state torturate. Questo è il risultato finale di una politica di ritrarre i rifugiati per anni come meno che umani”.

READ  Lunghe code per il cibo e zone residenziali devastate: nuove immagini satellitari mostrano Mariupol pesantemente assediata | All'estero

Zambia prossimo paese?

Johnson ha risposto a tutte le critiche dicendo che il Ruanda è “uno dei paesi più sicuri al mondo”. Ha detto che deportarli tramite voli privati ​​”salverebbe innumerevoli vite” e fungerebbe da deterrente. Oltre al Ruanda, lo Zambia sarà il prossimo Paese ad accettare richiedenti asilo britannici in cambio di denaro.

Il volo di espulsione è l’ultimo tentativo del ministro dell’Interno di Johnson, Priti Patel, di arginare il flusso apparentemente infinito di rifugiati nel Regno Unito. Nel 2021, più di 28.500 persone hanno attraversato il canale in pericolo di vita su barche spesso traballanti – Nuovo record† Per fare un confronto: nel 2020 erano ancora 8.400.

Quest’anno il contatore si attesta a 4850, Rapporti emittente britannica BBC. Un numero che può aumentare secondo le usanze britanniche fino a quasi 60.000† Molti di loro provengono da paesi come Iraq, Eritrea, Siria e Iran. L’anno scorso, tre quarti dei casi riguardavano uomini di età compresa tra i 18 e i 39 anni. Il 12 per cento erano bambini.

discussione nazionale

Il giornalista Senin ha affermato che il piano ha acceso un dibattito nazionale nel Regno Unito. “Le persone sono completamente opposte l’una all’altra. Uno dei campi dice: questo è offensivo, non manderai persone vulnerabili in un paese così instabile. Ma c’è anche una parte che dice: vediamo letteralmente persone che corrono sulla spiaggia, abbiamo fare qualcosa comunque”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24