Aaron Jules ha lanciato “Tiny Little Fish” 15 anni dopo. Ora solo un afgano è intrappolato nella baia di Guantanamo

I membri talebani detenuti a Guantanamo Bay hanno abbracciato Harun Gul dopo il suo rilascio sabato al suo arrivo nella capitale afgana, Kabul.foto ANP/EPA

Il padre e la figlia si sono incontrati sabato nella capitale afgana, Kabul. Fino ad allora, Gul la conosceva solo da una foto. Gul è stato trasferito a Guantanamo Bay nel 2007 quando sua moglie era incinta. È stato rilasciato dopo che un giudice statunitense ha stabilito per sette mesi che la sua detenzione era illegale e priva di scopo.

Il prigioniero afgano Harun Gul ha attinto da sua figlia mentre si trovava a Guantanamo Bay.  Rete dell'analizzatore di immagini dell'Afghanistan

Il prigioniero afgano Harun Gul ha attinto da sua figlia mentre si trovava a Guantanamo Bay.Rete dell’analizzatore di immagini dell’Afghanistan

Ciò ha ridotto il numero dei detenuti afgani a Guantánamo a un uomo: Muhammad Rahim, 56 anni. Le possibilità del suo rilascio sono molto più basse. Le autorità statunitensi lo considerano un prigioniero di “alta qualità” con legami con al-Qaeda.

Ma secondo il suo avvocato, le autorità temono principalmente che Rahim riveli dettagli su come è stato torturato. Quello che è successo era già chiaro nel 2012 da un rapporto del Senato degli Stati Uniti.

Gli altri 34 detenuti ancora detenuti a Guantanamo sono tutti di nazionalità diversa. Il campo ospitava circa 800 detenuti. Barack Obama ha promesso quando è diventato presidente nel 2009 che avrebbe chiuso il campo. Questo non è mai stato implementato, principalmente a causa dell’opposizione dei repubblicani al Congresso.

Come molti altri prigionieri, al 41enne Aaron Gul è stato negato per anni l’accesso a un avvocato. Questo è successo solo nel 2016. La procedura per scoprire i motivi del suo arresto è durata sei anni. Alla fine, si è scoperto che queste ragioni non esistevano.

READ  Le forze ucraine si sono ritirate alla periferia di Severodonetsk | Attualmente

Gul non era un membro di al-Qaeda o dei talebani. Nel 2001, anno degli attentati negli Stati Uniti, è stato membro della milizia del Partito Islamico, che a volte ha collaborato con Al-Qaeda. Le autorità hanno classificato i fatti sull’eventuale coinvolgimento personale di Gul come classificati.

In ogni caso, Gul era “un pesce molto piccolo”, scrive Kate Clark dell’Afghanistan Analysts Network (AAN), che segue il caso da anni. È difficile capire perché un giocatore così giovane sia stato portato a Guantanamo in primo luogo. Il caso contro di lui si basava su “voci e prove ottenute attraverso la tortura”. Anche Gul è stato ripetutamente torturato.

Al-Afghani appartiene al gruppo di illustri detenuti a cui è stato permesso di disegnare e dipingere. Era l’orco più prolifico in produzione. Oltre ai ritratti di sua figlia, dipinse principalmente fiori, paesaggi e mare. Quest’ultimo era meraviglioso, perché residente in un paese senza terra, non aveva mai visto il mare. Le guardie di Guantánamo hanno appeso i vestiti per impedire ai detenuti di vedere il mare, che hanno sempre sentito.

Clark ha scritto che questo è cambiato solo nel 2014, quando i pannelli sono stati rimossi per quattro giorni a causa dell’avvicinarsi di una tempesta. “Era come una vacanza”, ha scritto nel suo diario lo yemenita Mansour Al-Dhaifi. Coloro che potevano vedere il mare continuavano a guardare questo splendido blu per tutto il tempo. Mettono nei loro disegni il mare le loro speranze, dolori e sogni. Il mare significa libertà.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24