Abdi Nagy vince l’argento nella maratona olimpica | gli sport

Il detentore del record mondiale keniota è stato in modo convincente il migliore a Sapporo e dintorni. Ha completato i classici 42,195 km in 2 ore, 8 minuti e 37 secondi. Nagyi ha vinto la medaglia d’argento davanti al belga Bashir Abdi.

Per il 32enne Nageeye è il miglior risultato in una maratona della sua carriera. È arrivato quarto alla Maratona di Rotterdam nel 2019, quando ha migliorato il record olandese a 2.06.17. Nageeye è arrivato 11° alla maratona olimpica di Rio de Janeiro e ha fatto bene in quella performance a Tokyo.

Lang da solo

Kipchoge ha lasciato indietro gli altri leader per più di 30 chilometri e ha dimostrato sul lungo periodo di essere ancora il miglior maratoneta in questo momento, anche nelle estenuanti condizioni di Sapporo. Il 36enne detentore del record mondiale keniota con 2.01.39 e l’unico atleta a correre meno di due ore in una maratona privata, è il terzo atleta a vincere due volte l’oro della maratona dopo l’etiope Abebe Bikila e l’ex tedesco orientale Waldemar. Serpinski sa come vincere.

Nagy al lavoro.

Nagy al lavoro.

Per la maratona olimpica si era già deciso nel 2019 di spostarla da Tokyo a Sapporo, più di 1.000 chilometri a nord a causa del caldo. Tuttavia, nel fine settimana di chiusura delle Olimpiadi è stato caldo quasi quanto lo è stato a Tokyo. A temperature intorno ai 30 gradi con elevata umidità, si è rapidamente trasformata in una gara a eliminazione diretta.

Prima marcia dal detentore del record mondiale Kipchoge, gruppo di testa più debole. Il campione europeo Kon Naert del Belgio ha dovuto iniziare a 28 chilometri. A quel punto, due maratoneti etiopi e l’ugandese Stephen Kibroch, vincitore della maratona olimpica di Londra del 2012, si erano da tempo arresi. Al ritmo veloce di Kipchoge, l’ultima campionessa del mondo etiope Lilisa Desisa ha dovuto rinunciare al primo set. Tuttavia, Nagy è rimasto in vantaggio.

READ  Il primo ministro etiope ottiene un secondo mandato, la sfida più grande è fermare la guerra

Forza di volontà

All’inseguimento del Kipchoge in fuga a 30 km di distanza, Nageeye ha dovuto lasciare un gap per un tre con Abdi, il keniano Lawrence Chirono e lo spagnolo Shred per Mudasim, ma ha resistito bene. Nell’ultima corsa al traguardo, Nageeye ha invitato il suo connazionale belga a correre con lui, dopo di che i due hanno superato il keniano Cherono per le medaglie.

Gli altri due corridori olandesi, Khalid Shkod e Bart van Nonen, non hanno concluso la maratona.

Abdi Nagy è un artista di livello mondiale.

Abdi Nagy è un artista di livello mondiale.

Newsletter Telesport

Quotidianamente le più importanti notizie sportive, risultati, analisi e interviste.

Indirizzo email non valido. Si prega di compilare di nuovo.

leggere quaggiù La nostra politica sulla privacy.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24