Accusato di aver ucciso un giornalista nordirlandese (29) | All’estero

Le nuove accuse hanno portato a tre il numero degli accusati di omicidio. Un uomo di 52 anni è stato precedentemente accusato dell’omicidio del 29enne Mackie. La polizia ha detto all’epoca che diverse persone erano coinvolte nell’omicidio e che l’uomo armato era ancora in libertà.

Gli uomini (21 e 33 anni) sono anche accusati di rivolta, possesso di arma da fuoco con l’intento di mettere in pericolo la vita e incendio. Mercoledì sono stati arrestati insieme ad altri due. Un uomo di 20 anni è stato accusato di rivolta, possesso di bombe molotov e lancio di bombe molotov. L’altro detenuto, di 19 anni, è stato rilasciato temporaneamente in attesa di indagini.

Mackie era al lavoro quando le hanno sparato alla testa il 18 aprile 2019. Masked gli ha sparato alla polizia. Macy’s era in piedi accanto a un’auto della polizia. La nuova IRA ha ammesso che uno dei suoi membri era responsabile della morte di Mackey. I sostenitori del gruppo repubblicano intransigente si oppongono all’Accordo del Venerdì Santo del 1998 che pose fine a decenni di violenza tra nazionalisti irlandesi e lealisti britannici.

L’uccisione del giornalista è stata ampiamente condannata. La morte del giornalista ha poi causato grandi disordini. Il primo ministro britannico Theresa May ha descritto la sparatoria mortale come “scioccante e inutile”.

READ  Una donna dell'Ohio è un milione più ricca grazie alla sua vaccinazione Corona

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24