AEX chiude in rialzo grazie a società tecnologiche, flessione del settore petrolifero

Amsterdam (ANP) – L’indice AEX ha chiuso in rialzo lunedì. L’indicatore più importante per il mercato azionario di Amsterdam è dovuto a società tecnologiche come l’investitore tecnologico Prosus e la società di chip ASMI. Le aziende del settore petrolifero hanno avuto difficoltà a causa dei timori di rallentamento della crescita economica a causa dell’aumento della diffusione variabile delta del coronavirus. Altre borse europee hanno sofferto di più e sono rimaste vicine alla posizione di chiusura la scorsa settimana.

È stato esaminato anche il Rapporto sul clima dell’ONU IPCC. Il risultato di ciò, che il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi non è più possibile, dovrebbe essere visto come un colpo fatale per carbone, petrolio e gas, secondo il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres. Lo ha detto il portoghese nella prima reazione.

L’indice di riferimento Beursplein 5 ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 771,80 punti. L’indice Mid Cap è aumentato dello 0,1% a 1074,58 punti. Le borse di Francoforte e Parigi sono scese dello 0,1 percento e le borse di Londra sono aumentate dello 0,1 percento.

Positivi

L’investitore in tecnologia Prosus è stato il più forte scalatore tra i principali fondi di Damrak con un guadagno del 3,7%. Segue il fornitore di chip ASMI, con un aumento dell’1,7%. E il fondo immobiliare al dettaglio Unibail-Rodamco-Westfield è sceso del 3,6% ed era molto indietro. Tra i perdenti il ​​distributore di prodotti chimici IMCD (meno 2%). Gli analisti di Berenberg hanno rimosso la quota dalla buy list.

Le azioni Shell dei pesi massimi sono scese dello 0,8 percento ad Amsterdam e il gruppo petrolifero britannico BP ha perso lo 0,7 percento a Londra. Anche l’italiana Eni, la spagnola Repsol e la francese Total Energy hanno perso lo 0,3 per cento. La crescente diffusione della variante delta del coronavirus in molte parti del mondo e un inaspettato rallentamento delle esportazioni cinesi hanno sollevato preoccupazioni sulla domanda di petrolio. Il prezzo di un barile di petrolio statunitense è inferiore del 2,9% a 66,32 dollari. Il prezzo del petrolio Brent è stato del 2,7 per cento a 66,79 dollari al barile.

READ  Michael Woods salterà la fase finale del tour dopo un risultato positivo del test per Corona Sports

PostNL

PostNL è sceso del 3% in MidKap. La società di consegna di posta e pacchi, che ha beneficiato di un ampio shopping online dallo scoppio della pandemia di Corona, sta alzando ancora una volta le sue aspettative. Tuttavia, la società ha visto una diminuzione del volume in quanto i negozi sono stati autorizzati a riaprire con l’allentamento delle misure di blocco. Inoltre, PostNL investirà altri 450 milioni di euro nei prossimi anni per espandere il numero di armadietti per pacchi, la rete e la capacità.

Deliveroo ha aggiunto il 4,5% a Londra. La società di consegne di pasti tedesca Delivery Hero (meno 3,2%) ha preso il 5% del suo rivale britannico.

L’euro ha toccato $ 1,1751, contro $ 1,1765 di venerdì.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24