Almeno 280 persone sono rimaste uccise in un terremoto nell’est dell’Afghanistan | Attualmente

Un terremoto nell’est dell’Afghanistan ha ucciso almeno 280 persone. Il capo dei servizi di soccorso in caso di calamità, Muhammed Naseem Haqqani, ha affermato che molte persone sono state uccise e ferite, specialmente nello stato di Paktika. Il terremoto, avvenuto nella notte da martedì a mercoledì, ha misurato 6,1 gradi della scala Richter.

Centinaia sono stati i feriti nel disastro naturale. Sono stati segnalati decessi anche in altre province orientali, come Nangarhar e Khost. Le autorità stanno ancora cercando altre vittime. È probabile che il bilancio ufficiale delle vittime aumenti ulteriormente con l’arrivo di informazioni da regioni montuose poco remote.

Secondo l’US Geological Survey, il sisma è avvenuto a 44 km dalla città di Khost, a una profondità di 51 km. I media afgani hanno pubblicato immagini di case crollate.


Secondo il Centro sismologico euromediterraneo (EMSC), 119 milioni di residenti nel vicino Pakistan hanno potuto avvertire il terremoto. Al momento non ci sono segnalazioni di vittime o danni da quel paese.

A gennaio, Afghanistan stordito Da un terremoto di magnitudo 5.3. Almeno 26 persone sono state uccise. Il paese è ancora alle prese con una grave carestia e povertà.

READ  Diretto | Tokyo, dove i Giochi iniziano alla fine di luglio, prolunga lo stato di emergenza | L'interno

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24