Anni di carcere per un blogger bielorusso, marito del leader dell’opposizione Tikhanovskaya

Sergei Tikanovskaya, marito della leader dell’opposizione bielorussa Svetlana Tikhanovskaya, è stato condannato a 18 anni di carcere. Lo riferisce l’agenzia di stampa statale bielorussa cintura Lo ha confermato Tikhanovskaya su Twitter.

Secondo i rapporti, Tichanovsky è stato condannato per aver orchestrato una rivolta su larga scala. La sentenza ha affermato che ha chiesto la violenza contro i funzionari e le forze di sicurezza. Lui stesso ha negato tutte le accuse. Cinque assistenti sono stati anche condannati a pene detentive tra i 14 ei 16 anni.

Tikhanovski è un famoso blogger in Bielorussia che si è candidato alla presidenza l’anno scorso. Questa posizione è stata tenuta da Alexander Lukashenko, noto come l’ultimo dittatore d’Europa, per 27 anni.

La partecipazione di Tikanovsky è stata vietata dalla Commissione elettorale e nel maggio 2020 è stato arrestato con l’accusa di aver preparato “gravi disturbi alla pace”. Quindi sua moglie Svetlana ha deciso di partecipare. Altri settori dell’opposizione si sono radunati dietro di lei e l’opposizione si è unita per la prima volta Può fare un pugno contro Lukashenko.

Quando il presidente ottenne comunque una clamorosa vittoria, con l’aiuto di frodi su larga scala, i bielorussi Per le strade a frotte. Lukashenko ha risposto duramente. Migliaia, forse decine di migliaia, di manifestanti sono stati incarcerati o condannati ad anni di carcere. La prestazione di Lukashenko ha portato a Sanzioni severe contro il suo regime.

Il giorno dopo i risultati delle elezioni, Tikhanovskaya fuggì nella vicina Lituania, dove dirigeva ancora l’opposizione a Lukashenko. Ha scritto su Twitter che non si fermerebbe nemmeno se “il dittatore si vendica del suo più forte avversario”.

READ  L'esplosione del Liverpool è stata preparata mesi fa | All'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24