Arabia Saudita: 59 civili uccisi in sette anni in attacchi missilistici in Yemen

Dall’inizio della guerra civile in Yemen, i ribelli hanno ucciso 59 civili sauditi in attacchi aerei. L’annuncio dell’Arabia Saudita è arrivato in un comunicato.

In quei sette anni, si dice che 430 missili e 851 droni siano stati lanciati o fatti volare dallo Yemen verso il paese vicino. Secondo l’Arabia Saudita, la maggior parte di questi proiettili e droni sono stati intercettati. Lo stato non ha detto nulla sul numero di vittime civili nello Yemen a causa degli attacchi aerei sauditi.

Lo Yemen è impantanato in una guerra civile e in una crisi umanitaria dal 2014. Le Nazioni Unite sospettano che sia l’esercito governativo sostenuto dai sauditi sia i ribelli Houthi sostenuti dall’Iran abbiano commesso crimini di guerra. Erano le ultime settimane La rissa è scoppiata di nuovo.

Bombardamento al campo di addestramento

La coalizione militare guidata dai sauditi ha anche bombardato la capitale yemenita, Sanaa, questo fine settimana. Secondo i comandanti, è stato preso di mira un campo di addestramento per i ribelli Houthi. Si dice che almeno tre civili siano stati uccisi questo fine settimana.

L’attentato è avvenuto in risposta a un attacco missilistico alla città di Jizan in Arabia Saudita. Secondo i sauditi, venerdì due civili sono stati uccisi e altri sette feriti.

Più di 12.500 civili sono stati uccisi in attacchi mirati in Yemen dall’inizio della guerra civile. Secondo i dati Dal sito web del progetto Armed Conflict and Event Data Project (ACLED). Dopo sette anni Secondo le stime delle Nazioni Unite Morirono quasi un quarto di milione di persone. La metà delle vittime è morta per mancanza di cibo o assistenza sanitaria.

READ  Non ci sono sport invernali in Austria per i non vaccinati

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24