Arnaud Demarie conferma il suo rapido dominio al Giro con la sua terza vittoria | Giro d’Italia 2022

Arnaud Démare (Groupama-FDJ) ha ottenuto la sua terza vittoria di tappa al Giro di Cuneo. Era un po’ più veloce di Phil Bauhaus e Mark Cavendish. I fuggitivi sono stati catturati solo nell’ultimo chilometro.

Jiro tredicesima tappa in poche parole:

  • Il vincitore di oggi: Squadre di corridori hanno dovuto fare tutto il possibile per catturare in anticipo i quattro Separatisti. Il gruppo è riuscito anche negli ultimi metri. Groupama-FDJ ha iniziato la gara e Arnaud Démare ha concluso il tutto. È la sua terza vittoria in questo Giro.
  • perdente oggi: Suonava bene per molto tempo per 4 dei primi fuggitivi. Pascal Einkorn, Julius van den Berg, Nicholas Prudhomme e Mirco Maestre hanno scelto la corsa all’inizio della gara. Avevano un solido vantaggio e avevano la possibilità di decidere di vincere l’uno contro l’altro. Negli ultimi chilometri c’è stata una mancanza di collaborazione. Van den Berg è scivolato via, ma l’unicorno lo ha riportato indietro. Quindi il gruppo è salito e ha scavalcato il gruppo di testa.
  • L’uccello sfortunato di oggi: Romain Bardet (DSM) ha dovuto lasciare il Giro oggi. Il francese si è ammalato ieri durante la 12a tappa e ieri sera le cose sono peggiorate. All’inizio della tredicesima tappa, ha gettato la spugna. È arrivato quarto nella classifica generale, a 14 secondi dal leader Juan Pedro Lopez.
  • Domani: La quattordicesima tappa del giroscopio è quella per gli uomini della classifica. Domani ci sono 5 tempi di salita in programma.

Roman Bardet ha dovuto arrendersi

I concorrenti hanno avuto una penultima possibilità di vincere la tappa oggi. Il Colle di Nava era solo un serio ostacolo per i digiuni. Anche i primi fuggitivi hanno avuto un’ottima occasione in questo corso. Nella prima fase, alcuni corridori hanno cercato di scappare.

Dopo diversi tentativi, il volo in anticipo era una realtà. Julius van den Berg, Pascal Einkorn, Nicholas Prudhomme, Mirco Maestri e Filippo Tagliani sono stati i cinque avventurieri della giornata.

Già prima di scalare Roman Bardet ha dovuto rinunciare. Il pilota DSM si è ammalato ieri durante la 12a tappa. Ieri sera le cose sono peggiorate e Bardet non ha potuto continuare Giroud. È stata una massiccia retrocessione per DSM, poiché il francese si è classificato quarto nella classifica generale.

A Colle di Nava, fu il ruolo principale di Eenkhoorn. L’olandese era di buon umore e dettava il ritmo. Tagliani ha avuto tutti i guai del mondo per andare avanti e lasciarlo passare.

Peloton ha quasi calcolato male

Sull’unica salita della giornata, le squadre dei corridori del gruppo si sono presentate agli avamposti. Il ritmo è iniziato, ma così i ragazzi più veloci hanno potuto continuare a tenere duro.

Dopo Cole de Nava, i quattro concorrenti erano in vantaggio di 6 minuti. Nel gruppo, le squadre di velocisti hanno dovuto fare tutto il possibile per recuperare secondi.

Negli ultimi chilometri al gruppo di testa sembrava andare bene, ma la mancanza di collaborazione ha ucciso i quattro leader. Van den Berg si è arrampicato, ma il connazionale Enkhorn lo ha respinto. Groupama-FDJ ha colmato il divario con il gruppo di testa e così è stato steso il tappeto rosso per Arnaud Demari.

Demir ha completato l’opera e ha ottenuto la sua terza vittoria in questo Giro. Ha battuto di poco Phil Bauhaus. Mark Cavendish si è dovuto accontentare del terzo posto.

Controlla il feedback dopo aver finito qui

  1. 16 56. Top Ten della Tappa 13. 1. Arnaud Demarie 2. Phil Bauhaus 3. Marc Cavendish 4. Fernando Gaviria 5. Alberto Dinesi 6. Simon Consone 7. Dries de Bondt 8. Giacomo Nizzolo 9. Andrea Vendram 10. Tobias Bayer.
  2. 16:00 56. Phil Bauhaus (Bahrain Victorious) e Mark Cavendish (Quick Step Alpha Vinyl) completano il palco. †
  3. 16:00 54. Arnaud Demarie corre per vincere il suo terzo Giro dell’anno! Il gruppo di testa non ha ancora preso il comando negli ultimi metri. Metti il ​​Groupama-FDJ nella corsa sprint per il suo corridore e Dimari ha completato la missione a pieni voti. È la terza vittoria di Demir in questo Giro. †
  4. 16:00 53. Sprint. Groupama-FDJ dà il via alla Démare Race. †
  5. 16 ore 52. Gruppo di testa catturato negli ultimi metri! †
  6. ultimo chilometro. L’unicorno ha subito lanciato un contrattacco e ha colmato il divario. Non lavorano insieme nell’ultimo chilometro. † 16:00 52.
  7. 16:00 51. Julius van den Berg scuote un ingranaggio dalle gambe. & nbsp; †
  8. 16:00 51. L’unicorno non si arrende. È desideroso di vincere. †
  9. 16:00 51. Nel gruppo di testa, si guardarono. In questo modo il ritmo aumenta un po’. Peloton può essere utilizzato ora! †
  10. 16 ore 50. 23 secondi. Hanno ancora un vantaggio di 23 secondi a 2 km dalla fine. †
  11. Sono le 16:50 L’unicorno accelera il suo ritmo. Cerca di schiacciare il gruppo negli ultimi chilometri. †
  12. 4 pm. 49. Il gruppo ha corso per le strade di Cuneo come un treno proiettile. Possono annusare i primi quattro, ma possono anche prenderli dalla parte posteriore del collo alla linea? †
  13. 16 ore 48. Lo stress aumenta. Mancano meno di 5 chilometri. La leadership del gruppo leader si sta restringendo. Mancano 35 secondi. È abbastanza per tenere lontano il gruppo e ostacolare le possibilità dei corridori? †
  14. 16 ore 46. Gli ultimi due chilometri sono un po’ in salita. È questo il colpevole del gruppo dirigente in seguito? †
  15. 16 ore 45. 7 chilometri. Stanno ancora bene davanti. Spremere tutto ciò che è rimasto delle loro gambe per rimuovere la borsa. & nbsp; †
  16. 16:00 43. Mauro Schmid (Quick Step-Alpha Vinyl) guida il gruppo per Cavendish. †
  17. 16 ore 41. Meno di un minuto. Sarà stretto. Con 10 chilometri rimasti sulla strada, le prime quattro frazioni avevano ancora un minuto di vantaggio. Ora stanno andando forte nel gruppo. †
  18. 1’21”. Il gruppo si avvicina molto. Improvvisamente il gruppo di testa ha un vantaggio di 1’21” a 11 km dalla fine. & nbsp; † 16:00 39.
  19. 16:00 37.
  20. 16:00 36. Nel gruppo di testa non dovrebbero iniziare a speculare, perché poi può fermarsi. Guidare veloce è il messaggio e poi hanno la possibilità di vincere alla grande a Cuneo. †
READ  PSV.nl - È qui per restare

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24