astronauta locale

In Europa è più difficile diventare un astronauta che un primo ministro, un giocatore di football o una star del cinema. I posti sono limitati: dal 1978, ci sono stati un totale di tre chiamate per nuovi astronauti. La concorrenza è molto agguerrita. Quando l’Agenzia spaziale europea ha pubblicato per la prima volta un posto vacante tredici anni fa, nel marzo dello scorso anno, hanno risposto almeno 22.589 candidati. Pertanto, l’Agenzia spaziale europea ha ricevuto quasi 100 richieste di studio per il programma K2 cerca K3.

Uno degli ultimi 1.500 candidati è Barbara Versk, anestesista di Turnhout e ricercatrice al Katrina Hospital di Eindhoven. Se ci riesce, potrebbe diventare la prima donna a mettere piede sulla luna. “Non siamo ancora arrivati ​​e sono molto felice di essere nell’ultimo 7%”, afferma Versk. “Ora prima dobbiamo aspettare i risultati della giornata del test che si è svolto qualche settimana fa presso la struttura dell’ESA ad Amburgo”.

Cosa significava?

Siamo stati invitati in gruppi di 40 per eseguire una serie di test su un computer. Abbiamo dato esercizi di memoria, insieme a domande di matematica e fisica. Poi ho seguito il test della personalità – non siamo stati informati in anticipo.

C’era anche un simulatore di volo che ha testato le nostre capacità di guida. Nello spazio, concetti come sopra e sotto non sono intuitivi e, anche senza questa guida di base, dovresti essere in grado di elaborare rapidamente nuove informazioni e input. Durante la simulazione, abbiamo dovuto leggere l’orologio in breve tempo e allo stesso tempo tenere traccia di una vasta gamma di altri parametri.

Quali sono le prossime fasi?

Ci sono un totale di sei round tra cui scegliere. Il primo è stato lo screening. Di tutte le voci, 22.589 sono risultati conformi ai criteri di selezione. Si tratta di una sanzione se si considera che si doveva presentare una visita aeromedica. Tra le altre cose, dovevi sottoporti a un’analisi delle urine, test dell’equilibrio e una visita medica completa. Questo richiede un’intera giornata e costa poche centinaia di euro. Le domande sono state valutate più volte, dopo di che sono rimasti 1.500 candidati. Lo scorso autunno sono stati tutti invitati a una giornata di test ad Amburgo.

READ  I fotografi ossessionati si divertono con la super luna

Le fasi successive consisteranno in prove più pratiche e psicometriche, sia individuali che di gruppo. Segue una visita medica durante la quale viene testata la tua condizione fisica e mentale. Chiunque sopravviva a tutto questo sarà invitato per un colloquio in cui la giuria verificherà le tue competenze tecniche e sociali. Nella fase finale, il direttore generale Joseph Ashbacher condurrà un colloquio con i restanti candidati.

Dopo questa corsa all’eliminazione, l’ESA spera di lasciare indietro da quattro a sei astronauti, insieme a una squadra di riserva. Quando verranno assunti ufficialmente?

“Mi è stato detto che la squadra dovrebbe essere formata entro l’autunno. È ancora molto tempo, e allo stesso tempo non molto. E poi si comincia davvero. I candidati selezionati seguono un rigoroso programma di allenamento, che include immersioni, bonus voli e formazione tecnica. Hanno una carriera davanti a loro. Da circa vent’anni.

Quali sono i compiti di un astronauta dell’ESA?

L’astronauta è un ricercatore e la Stazione Spaziale Internazionale è il suo laboratorio. La gravità limitata e un’orbita terrestre costante consentono di condurre ricerche nelle condizioni così come sono nello spazio mantenendo un ambiente più o meno controllato, relativamente vicino a casa. Alcuni studi esaminano gli effetti a lungo termine e altri funzionano da soli, senza bisogno di molto monitoraggio. Altri ancora sono associati specificamente alla residenza dell’astronauta.

A volte devi svolgere un’attività extra-veicolare, che si chiama attività extra-veicolare. Devi andare fuori per la riparazione o la manutenzione della stazione. A parte questo, gran parte della vita quotidiana di un astronauta sulla Stazione Spaziale Internazionale consiste nella cura di sé. Devi allenarti per due ore al giorno per mantenere la tua massa muscolare. Sulla Stazione Spaziale Internazionale hai l’alba e il tramonto ogni due ore. Questo è uno schema molto confuso. Devi impostare il tuo ritmo.

READ  La creatività degli elicotteri ora può essere ascoltata su Marte | Scienza e pianeta

E ogni tanto, devi solo sederti sul water e guardare per terra attraverso la cupola (Lui ride)“.

Come ti senti riguardo ai rischi fisici e mentali della professione?

Credo che la conoscenza che acquisisci durante i tuoi anni di allenamento ti dia pace interiore. Capisci come funziona un razzo, sai come ci si sente a girare in una piccola capsula. Puoi contare sul processo, sul materiale e sul metodo. Penso che trovi coraggio anche nei tuoi colleghi e nell’idea di contribuire attivamente al progresso scientifico.

L’ultima volta che l’Agenzia spaziale europea ha reclutato astronauti è stato nel 2008, quando si sono iscritte 1.287 donne. Questa volta erano 5.419, quasi un quarto di tutti i candidati. A cosa è attribuito questo aumento?

L’organizzazione ha anche fatto ogni sforzo per rivolgersi alle donne nel suo appello. Ha esplicitamente indicato che potevano riferire. Il posto vacante includeva anche una foto di una donna. Mi ha aiutato. Per molto tempo l’immagine dell’astronauta è stata maschile. Gli standard possono creare una barriera pericolosa se non li rispetti“.

Quest’anno l’Agenzia spaziale europea sta reclutando anche astronauti con disabilità fisica. L’appello dovrebbe avere un impatto minore su quel gruppo.

Scientificamente parlando, c’è molto da dire sulle astronaute donne. Il corpo di una donna è generalmente più leggero, consuma meno calorie e si dice che resista in misura maggiore agli effetti dei viaggi nello spazio. Forse ti starai chiedendo perché non ci fosse un equipaggio spaziale tutto al femminile.

Penso che l’ESA tenga conto di tutti i criteri nella sua procedura di selezione. Meglio farlo. Se essere donna ha un vantaggio, questo può essere incluso nella valutazione. Ma il sesso del candidato mi sembra meno decisivo del suo profilo.

Allo stesso tempo, è ovviamente vero che puoi diventare solo ciò che hai visto. Ecco perché è così importante che molte donne facciano domanda per lavori come questo.

READ  Gli elementi costitutivi di un computer quantistico possono ora essere realizzati in fabbrica

Fino a nuovo avviso, sei un anestesista nella tua vita quotidiana. Vedi qualche connessione tra il tuo lavoro attuale e la tua carriera di astronauta?

“Penso che ci sia.” Nel reparto di terapia intensiva e in sala operatoria vedo molti pazienti e malattie. Sono responsabile della ventilazione e del supporto aggiuntivo per le funzioni vitali. Nello spazio, non è chiaro che tu possa respirare e che il tuo corpo funzioni come fa qui sulla Terra – la mancanza di gravità ha comunque un effetto. Avere a bordo qualcuno che possa fornire un supporto di base al corpo non è un lusso superfluo“.

Le agenzie spaziali hanno già espresso pubblicamente le loro ambizioni di inviare missioni con equipaggio sulla Luna e su Marte. In tali viaggi, dobbiamo tenere a mente che dovremo eseguire una procedura medica senza precedenti dalla Terra. Dovrebbero essere forniti sollievo dal dolore e conforto medico. Questo può arrivare fino ai farmaci: se hai calcoli renali, ad esempio, non ci arriverai con Dafalgan.

Per il mio dottorato di ricerca, ho svolto ricerche sull’anestesia locale: tecniche di anestesia che non richiedono un ventilatore. Con le risorse limitate e il piccolo spazio di cui disponi in una missione spaziale, queste tecniche sono probabilmente più fattibili dell’anestesia totale.

Cosa pensano i tuoi colleghi dell’ospedale del tuo tentativo di diventare un astronauta?

Tutti sono eccitati e interessati. Ho detto a un collega chirurgo che l’Agenzia spaziale europea stava valutando la possibilità di rimuovere l’appendice o la cistifellea per gli astronauti diretti sulla Luna o su Marte: sarebbe un vero peccato se dovessi interrompere anticipatamente una missione del genere a causa dell’appendicite. Il chirurgo mi ha promesso che se avessi ottenuto il lavoro, mi avrebbe rimosso l’appendice e la cistifellea gratuitamente. Hai dei compagni di classe per questo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24