Avvocati: il video PowNed sui fan di Swift può essere punibile dalla legge

Ora che le rivolte di Hilversum riguardano soprattutto gli inauditi Paesi Bassi, PowNed sembra essere diventata una buona emittente pubblica, ma questo fine settimana sono stati nuovamente arrestati. In un servizio online intitolato “Le ragazze urlanti diventano puttane per Taylor Swift”, il giornalista Abel Bylsma chiede ai giovani visitatori di un concerto di Taylor Swift quanto lontano si spingerebbero per incontrare la cantante pop americana. Contro la sua esplicita richiesta, PowNews ha mostrato una delle giovani donne che mostrava il seno quattro volte. Un altro bacia uno sconosciuto. Ha poi informato Bijlsma di averli ingannati. Nessun incontro con Swift.

Leggi anche

PowNed rimuove il video dei fan di Taylor Swift dopo il tumulto

La rabbia per questo è stata molta, a cominciare dai commenti sotto il video. Si dice che le giovani donne nel video siano state sottoposte a umiliazioni sessuali secondo il rapporto e siano state chiamate “troie”. E “dollari delle tasse”. Il difensore civico della radio pubblica ha ricevuto sessanta denunce. Sta indagando su queste denunce. Denunce sono pervenute anche all'organismo di vigilanza dell'Autorità Garante dei media.

Uno dei denuncianti era Women Inc. “Questo è un abuso di potere e una cattiva condotta sessuale”, ha affermato il gruppo di difesa dei diritti delle donne in una dichiarazione su Instagram. Hanno dato il consenso in cambio di un incontro e di un saluto. Ma il consenso sotto false pretese non è un consenso volontario.

Inizialmente il direttore di PowNed, Dominic Wiese, ha ignorato le lamentele, ma lunedì l'emittente ha deciso di mettere offline il video. Dopo le domande di Consiglio norvegese per i rifugiati “Quello che è successo è molto inquietante e non sarebbe dovuto accadere”, ha scritto martedì. È insapore, indifendibile e sicuramente all’interno non è ancora stata detta l’ultima parola. Ma non avrò queste conversazioni attraverso i media”. In una dichiarazione scritta, PowNed aveva precedentemente affermato che l’emittente ama lavorare sulla tecnologia più recente: “I fiori più belli crescono semplicemente sul bordo di una scogliera. Ma a volte si va oltre il limite. Lo stesso vale per il video dei fan di Taylor Swift. Allora devi prendere in mano la situazione. Per questo motivo, dopo consultazioni interne, abbiamo deciso di eliminare questo elemento”.

READ  Sabato Di Sarno è il nuovo direttore creativo del marchio di moda Gucci

Legge morale

Alcuni denuncianti si sono chiesti se l'emittente stesse violando anche il nuovo codice etico, che vieta la distribuzione di contenuti sessuali senza consenso. L'avvocato Yvonne Leinhauerz, specializzata in crimini sessuali: “Questo potrebbe rientrare nell'attuale pornografia di vendetta, che ora è stata trasferita nel nuovo codice morale. È un reato pubblicizzare una rappresentazione visiva di natura sessuale da parte di qualcuno, sapendo che ciò potrebbe danneggiare la persona. Il punto di discussione qui è che la donna stessa ha mostrato il suo seno alla telecamera. Quindi potresti dire che ha dato il permesso. D'altro canto si potrebbe dire che ha mostrato il seno in cambio di qualcosa che non ha ottenuto. Questo è un punto difficile”.

Jeroen ten Voord, professore di diritto penale all'Università di Leiden, ritiene che il video sia in qualche modo illegale sotto il profilo dei diritti d'immagine. Ciò consente alle persone di impedire la diffusione di una foto contenente la loro somiglianza, ad esempio, se la foto potrebbe danneggiare la loro privacy. I diritti di immagine, parte del diritto d'autore, rientrano nel diritto civile, non nel diritto penale. La giovane in questione dovrebbe sporgere denuncia contro Pounded o Bijlsma, ed eventualmente chiedere un risarcimento.

Sebbene Ten Voord ritenga l'incidente “assolutamente disgustoso”, ritiene che sia più appropriato discuterlo pubblicamente piuttosto che perseguirlo penalmente. “Non dovremmo dire tutti insieme: non supportiamo più PowNed e ci liberiamo di quell'emittente? Questa è ovviamente una punizione molto più dura che se il giudice dovesse imporre una sentenza, se avesse successo.”



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24