Brundle difende Hamilton dopo la “fantastica” vittoria di Verstappen

In vista del weekend del Gran Premio di Francia, molti fan non erano o erano poco entusiasti. I precedenti due weekend di GP non sono stati affatto eccezionali. Già dopo una curva sarebbe stata chiaramente una grande domenica pomeriggio al Paul Ricard. Anche Martin Brundle si gode appieno la battaglia tra Red Bull e Mercedes, che tutti bramano da anni.

“Lo stavamo aspettando da sette stagioni e ne è valsa la pena. La battaglia tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, e quindi Red Bull e Mercedes, riguarda la velocità, la costanza, gli sprint di gara, il rischio e le prestazioni ogni giorno. I sono molto felice di poterlo provare”, si irradia l’ex pilota nella sua consueta rubrica di Sky Sport.

Brandl ha visto Hamilton prendere immediatamente il comando dalla guardia numero uno Verstappen. Ricorda, prima di parlare dell’inizio del match: “A causa della pioggia caduta in mattinata, c’era meno grip sulla strada per la curva. Max ha dovuto fare i conti con un retrotreno che si è rotto e Hamilton è passato in testa”. La fine della Mercedes è arrivata.

“Mercedes sembrava essere nella posizione migliore e Bottas sembrava molto veloce mentre il trio si allontanava lentamente da Perez e dagli altri. Tuttavia, la Mercedes ha chiesto di più alle loro gomme e le vibrazioni di Bottas lo hanno costretto a entrare in testa. Red Bull ha reagito a giro dopo e poi la Mercedes ha portato Hamilton”.

Poi il piano di Mercedes sembrò crollare. “Sembrava che la Mercedes volesse prendere il calcio di fondo su Vestappen a Bottas e mantenere Lewis in testa. Dicono che non lo fosse, ma almeno per questo hanno perso molto. Il sottosquadro era molto forte e la Mercedes era molto Di conseguenza, i loro dati prevedevano che Lewis avrebbe avuto ragione, poiché il britannico si chiedeva ad alta voce come le cose potessero andare storte in quel momento. “

READ  Proposto gruppo uno: grandi ambizioni in Italia e Turchia, impazienza in Svizzera

E così Verstappen ha preso il comando, prima di abbandonarlo al 32esimo giro quando la Red Bull ha scelto una strategia audace. “Poi la Mercedes aveva un paio di cose in cui potevano sperare. Bottas avrebbe fermato Max o Lewis avrebbe fatto qualcosa di magico con le sue vecchie gomme, come aveva fatto tante volte in passato. Tuttavia, entrambi sono riusciti a guidare una fantastico Verstappen, ha impedito la vittoria”.

Hamilton non si è espanso quando il suo rivale Red Bull lo ha battuto al penultimo giro. Nico Rosberg, tra gli altri, ha commentato il suo ex compagno di squadra, che sarebbe stato troppo tenero, ma Brandel non vuole saperne di lui. “Non sono d’accordo che Lewis fosse così debole quando è stato superato da Verstappen”.

“Non aveva più gomme e il sorpasso era inevitabile, la Red Bull aveva molta velocità in rettilineo e Verstappen aveva il DRS a sua disposizione. Era la stessa storia quando Hamilton ha battuto l’olandese con le gomme più nuove in Ungheria 2019 e Barcellona. 2021. Non si è nemmeno difeso troppo duramente”.

“È come colpire il tuo re in una partita a scacchi perché non puoi sfuggire a una sconfitta. Allora è meglio portare a casa quei 18 punti per finire secondo e leccarsi le ferite piuttosto che distruggere completamente le gomme o perdere l’ala anteriore”, conclude Brandl , che non vede l’ora per la doppia gara in Austria.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24