Chris Pratt non è il Mario di cui abbiamo bisogno, ma è quello che ci meritiamo

Oltre a un sacco di giochi e in particolare alle espansioni per i giochi esistenti, Nintendo ha usato il suo evento Directs giovedì per annunciare il cast vocale animato di Super Mario che letteralmente nessuno ha chiesto, e questo è… strano a dir poco.

Diciamolo chiaro: Seth Rogen nei panni di Donkey Kong è perfetto.

Ma Chris Pratt è come Mario? Mamma mia!

L’adorabile personaggio di Parks & Rick, che da allora è diventato un eroe perenne, è, a dir poco, una scelta molto particolare per dare voce al coraggioso idraulico. Nintendo e Universal Studios sembrano sperare in un successo e un’energia inaspettati film lego In cui Pratt ha doppiato il protagonista quotidiano. (La sceneggiatura è anche di Matthew Vogel, che ha scritto il sequel meno riuscito di questo film).

È una scelta strana perché sembra uno scherzo fuori luogo. Tanto che le persone hanno fatto questa battuta già nel 2020.

Sebbene sia stato rivelato nel 2020 che Mario è legalmente giapponese, non italiano (sì davvero), il fatto che Pratt non sia italiano è stato un ostacolo per alcuni.

Vale la pena notare che il grande Bob Hoskins, che ha interpretato il coraggioso idraulico nel film live-action del 1993, non è né italiano né giapponese, ma questo probabilmente non ha influito sul flop critico e commerciale del film. (Charlie Day, che interpreta il fratello di Mario, Luigi, Ha un nonno italiano, secondo la sua biografia su IMDb.)

Il titolo ufficiale del film non è stato ancora confermato, ma dovrebbe arrivare nelle sale il 21 dicembre 2022.

READ  Gocce di pioggia caddero sulla mia testa e il cantante PJ Thomas morì

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24