Chris Pratt risponde alle critiche dopo essere stato scelto come “Mario”





© Fornito da Filmtotaal


Ieri è venuto lì Articolo in FilmTotaal, che stabiliva che nient’altro che Chris Pratt L’amato personaggio del gioco Mario sta per doppiare il film d’animazione di Super Mario. Tuttavia, non tutti sono d’accordo con questo, quindi ora Pratt ha deciso di stringere i denti.

L’attore ha ricevuto molte critiche online. Ad esempio, alcuni credono che non sia l’attore giusto, perché non ha radici italiane. Altri trovano inaccettabile che Chris Martinet, la voce di Mario, non abbia ottenuto il ruolo.

Risposta

Pratt, meglio conosciuto per il suo ruolo di Starlord in diversi film Marvel, spiega in un video di Instagram perché è stato scelto per il ruolo. Dice che da bambino era sempre ossessionato da Super Mario.

Ha persino rubato monete da una fontana desiderando riportare in vita il gioco arcade originale Mario Bros. Per giocare in un parco di divertimenti locale. Pratt tralascia anche la famosa frase di Mario, “È mio!” Ma dice che utilizzerà un suono diverso per il film. Guarda il video qui sotto.

Oltre a Pratt come Mario, il cast vocale include anche Charlie Day come Luigi, Anya Taylor-Joy come Principessa Peach, Jack Black come Bowser, Keegan-Michael Key come Toad e Seth Rogen come Donkey Kong.

READ  Recensione di Beckett Netflix su MoviePulp

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24