Come si apre la società con 1,8 milioni di persone non vaccinate? “Non tutto deve girare intorno alla corona, ma poi bisogna aumentare la capacità dell’IC”

La domanda posta in precedenza in conferenza stampa: la libertà di non vaccinare una persona dovrebbe limitare la libertà di un’altra? Il medico di IC Girbes ritiene che la società non debba continuare a ruotare attorno al corona. Come faccio? Controlla più capacità IC.

“Dobbiamo fare i conti con il fatto che il Covid persiste e imparare come affrontarlo”, afferma Armand Girbes, capo di IC al VUMC di Amsterdam. Secondo il medico, dobbiamo assicurarci che tutto nella società non continui intorno al virus corona. Anche se 1,8 milioni di persone non sono state vaccinate, hanno maggiori probabilità di finire in ospedale.

Aumentare il numero di letti IC

“Non bloccheremo le strade perché poche persone si ubriacano al volante”, dice. “Se viene dimostrato un comportamento rischioso, ovvero non vaccinato in un certo senso, non dovresti annunciare misure pubbliche”.

È un appello a riaprire completamente la società? “Verrà un momento in cui tutti avranno la possibilità di vaccinarsi. E dobbiamo fare del nostro meglio per raggiungere tutti”.

Guarda anche

100 o 200 letti

“Ma preferirei che l’assistenza sanitaria stessa lo esaminasse”, afferma Gerbis. “Siamo di altri 1,5 anni, ma non vedo nulla in termini di espansione”. Non è stato aggiunto un letto all’IC per tutto questo tempo? “Non è quello che ho notato”, dice Gerbis. “E non credo che lo facciano nemmeno i miei colleghi.”

Per questo attende con impazienza gli sviluppi nei prossimi mesi. “Non ci siamo ancora adeguati alla capienza con il Covid. Penso che questo debba accadere. Stimo che dovrebbero esserci 100 o 200 posti letto nei circuiti integrati”.

READ  Gummers sulle preoccupazioni per la pressione provvisoria: il rilassamento non porterà a un culmine | proprio adesso

Bonus aggiuntivo per gli infermieri

Gerbs ritiene inoltre che ci sia ancora spazio per miglioramenti nell’organizzazione. “Attualmente, quasi tutti gli ospedali olandesi curano i pazienti Covid. Direi: assicurati che un certo numero di ospedali lo faccia. Quindi hai tutte le conoscenze e i materiali in un unico posto”.

Gerbis afferma che anche gli infermieri in terapia intensiva dovrebbero essere in grado di scegliere di lavorare nell’unità corona. “Ora non è una scelta, mentre è un duro lavoro mentalmente e fisicamente. E se qualcuno sceglie consapevolmente, premialo in più. O più vacanze, più opportunità di lavoro o più soldi”.

Guarda anche

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24