Consigli per le donne in gravidanza: “Fai attenzione quando usi il paracetamolo” – il radar

Si consiglia alle donne incinte di esercitare moderazione durante la gravidanza con il paracetamolo e di enfatizzare il monitoraggio dei farmaci CBG e il Lareb Side Effects Center. “Usa il paracetamolo solo se veramente necessario, il più brevemente possibile e nella dose più bassa possibile”, MEB riassume i consigli attuali. L’occasione è un articolo di un gruppo internazionale di 91 scienziati, medici e altri professionisti della salute. Chiedono maggiore prudenza.

Prove crescenti suggeriscono che il paracetamolo può influenzare lo sviluppo fetale, ha avvertito il gruppo di ricercatori su Nature Reviews Endocrinology. L’uso di un antidolorifico, che ha un profilo relativamente innocuo, può aumentare il rischio di alcune anomalie, ad esempio nel cervello o nei genitali. Secondo gli autori, sono urgentemente necessarie ulteriori ricerche.

I risultati della ricerca sono in linea con studi più recenti

Il Medicines Evaluation Board (MEB) ritiene che l’articolo sia in linea con i consigli attuali. “L’uso del paracetamolo durante la gravidanza dovrebbe sempre essere valutato con la gravità dei disturbi”, afferma la Drug Control Organization. L’Agenzia europea per i medicinali (EMA), di cui fa parte anche MEB, sta ancora valutando i recenti studi a cui fa riferimento Nature.

“L’antidolorifico più sicuro durante la gravidanza”

Il CBG afferma che il paracetamolo è “l’antidolorifico più sicuro durante la gravidanza”. È meglio dell’ibuprofene per esempio. Anche il dolore o la febbre possono essere dannosi per il nascituro. Quindi tieni sempre attente considerazioni e fai attenzione quando usi il paracetamolo, afferma il CEO Ton de Boer in una nota.

Larp: ricerca paradossale

Il Larp Side Effects Center è d’accordo. “Durante la gravidanza, il paracetamolo è ancora l’opzione migliore per forti dolori e febbre”. Il centro riconosce che non è ancora noto esattamente quanto sia sicuro il paracetamolo durante la gravidanza. Una febbre alta persistente è comunque dannosa per il bambino. Un forte dolore che non scompare può danneggiare la salute della madre. Quindi dolore e febbre devono essere adeguatamente trattati. Larp aggiunge che gli studi “si contraddicono a vicenda”.

READ  RIVM: Vaccinare i bambini a partire dai 12 anni tiene sotto controllo Corona più facilmente in inverno

Fonte: Agenzia nazionale dei porti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24