Crollo del ponte ancora doloroso per l’ex calciatore professionista David: ‘Vedrai la vita in modo diverso’ fuori dal Paese

Esattamente tre anni fa oggi crollava il ponte Morandi a Genova. David Capello, l’ex calciatore italiano, è sopravvissuto al dramma, ma il pensiero lo ha comunque ferito. “Improvvisamente ho capito che cos’è veramente la vita.”




italiano David Capello Era una delle persone che il 14 agosto 2018 ha attraversato Ponte Morandi quando è crollato improvvisamente. Stavo attraversando il ponte, quando una volta ho visto la strada che crollava davanti a me. “Sono caduto con la macchina e tutto il resto”, ha detto Capello, che ha giocato a calcio da professionista nel 2013.

la sua macchina caduto a circa 30 metri E atterrò lì su un pilastro. Cabello è riuscito a liberarsi dall’auto e si è arrampicato tra le macerie per raggiungere i soccorritori. “Non so come l’auto non si sia schiantata. Era una scena di un film, era come la fine del mondo”.

Quindi è sopravvissuto, ma questo ha un prezzo. “L’anniversario è ancora molto doloroso, soprattutto con l’avvicinarsi dell’anniversario. Mi arrabbio quando vedo quanto poco è successo nel frattempo. I politici non interferiscono più e la responsabilità è ancora delle autorità stradali”.


Citazione

Dopo aver vissuto questa esperienza, impari a vedere la vita in modo diverso. All’improvviso capisci quali sono i veri problemi della vita

David Capello

La sua visione della vita è cambiata drasticamente da quel giorno. Dopo aver attraversato questa esperienza, impari a vedere la vita in modo diverso. All’improvviso capisci quali sono i veri problemi della vita. Guardi il mondo intero in un modo diverso”.

Il testo continua sotto l’immagine.

Il ponte dopo il crollo. © AFP

memoria

Oggi parenti e autorità si sono presi cura delle vittime del crollo del ponte dell’autostrada. Quando questo è successo tre anni fa (11:36), i partecipanti alla festa avevano tenuto un minuto di silenzio, dopo di che le campane della chiesa della città hanno suonato e le sirene hanno suonato per le navi nel porto. I colpiti che hanno perso la casa dopo la valanga di tre anni fa hanno gettato rose bianche nel torrente Polcevera.

Il processo ai presunti autori è ancora in corso. Ad ottobre si terrà l’udienza preliminare. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha ribadito l’impegno del suo governo a non permettere che si ripetano “eventi tragici e dolorosi”. “A Genova lo Stato ha violato la fiducia dei cittadini nelle istituzioni”, ha detto Draghi, ricordando che il Ponte Morandi aveva eroso “le fondamenta della convivenza civile”.

doccia a pioggia

Il 14 agosto 2018, la parte centrale del ponte è crollata a 80 metri di profondità durante una forte pioggia. 43 persone sono morte in questo incidente e quasi 600 persone che vivevano sotto il ponte hanno dovuto trasferirsi.

Secondo più di quattrocento pagine Trasferimento Errori nella progettazione e realizzazione del ponte furono la causa principale del crollo di parte del ponte su cui passava l’autostrada. I consulenti che hanno redatto il rapporto hanno definito “sorprendente” la scarsa ispezione dei due pilastri del ponte dal 1993.

Guarda i nostri video di notizie più visti nella playlist qui sotto:

READ  diretto | Il tempo di attesa dopo il tiro di Janssen è stato esteso a quattro settimane | interni

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24