Da favorito di Trump a nemico numero uno al Senato: questo è Steve Bannon

Steve Bannon è tornato! nelle prime pagine negli Stati Uniti d’America. È stato convocato da una commissione d’inchiesta della Camera dei rappresentanti una settimana fa per testimoniare sugli eventi storici del 6 gennaio, quando una folla inferocita di sostenitori di Trump ha fatto irruzione nella Camera dei rappresentanti.

“Sarà molto drammatico”.

La commissione ha affermato che Bannon ha svolto un ruolo importante nelle rivolte. “Stiamo, come si suol dire, in procinto di attaccare”, ha detto Bannon il 5 gennaio in un programma radiofonico, in cui è venuto a parlare di Trump e del piano di un gruppo di repubblicani per annullare la vittoria di Joe Biden. “Decolla. Diventa molto drammatico.”

Ma Bannon non ha partecipato alla sessione. Rifiuta di testimoniare, sostenendo di avere un “privilegio esecutivo”: il privilegio di mantenere segrete occasionalmente le comunicazioni specifiche fatte dai presidenti degli Stati Uniti e dai loro funzionari in alcuni casi può essere usato.

Non volendo venire a spiegare cosa intendesse con ciò, l’intero comitato di nove membri ora chiede che venga processato per oltraggio al Congresso. Non è la prima volta che lo affronta in prigione.

Professione versatile

Steve Bannon, 67 anni, ha avuto una carriera multiforme. Dopo aver prestato servizio nella Marina negli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, è diventato per la prima volta un banchiere di investimenti presso Goldman Sachs. Si è poi affermato come banca d’affari focalizzata sui media. Ha ancora un interesse finanziario nella serie di successo Seinfeld, per la quale Netflix gli ha pagato almeno 500 milioni di dollari nel 2019.

READ  La Cina delimita i suoi confini sulla vetta del Monte Everest | all'estero

Quanto Bannon ha guadagnato da esso è sconosciuto. È chiaro, tuttavia, che come uomo d’affari e produttore di Hollywood che è diventato milionario, sta già camminando Stime Il suo patrimonio netto nel 2017 variava da $ 9,5 milioni a $ 48 milioni.

Bannon ha anche fondato il sito di notizie populiste di destra Breitbart, che sotto la sua guida è diventato un’importante fonte di notizie per gli americani di estrema destra. Alla vigilia delle elezioni presidenziali del 2016, ha stretto amicizia con Donald Trump, che ammirava Discorso Bannon conservato in Vaticano. In esso si parlava di “crisi del capitalismo” e di “guerra globale contro il fascismo islamico”.

capo stratega

Bannon è diventato rapidamente il preferito di Trump. Ha guidato la campagna di successo che ha portato Donald Trump alla Casa Bianca nel 2016. Bannon si è definito un “capo stratega”, una posizione di consigliere capo che prima non esisteva. Bannon divenne anche membro del Consiglio di sicurezza nazionale, rendendolo uno degli uomini forti della Casa Bianca.

Non fu un matrimonio lungo e felice. Bannon e Trump hanno litigato, secondo i media statunitensi, su una lotta di potere interna tra Bannon e il genero di Trump, Jared Kushner. Nell’agosto 2017, Bannon si è dimesso da consulente e nel gennaio 2018 si è dimesso anche da presidente di Breitbart.

soldi della campagna di appropriazione indebita

Anni dopo, Trump è tornato di nuovo completamente legato con Bannone. Ha minacciato di perdere le elezioni del 2020 e ha chiesto consiglio a Bannon su come contestare i risultati delle elezioni. Questo si è rivelato senza speranza, ma l’ultimo giorno della presidenza di Trump ha perdonato Bannon. In tal modo, ha impedito che il suo ex consigliere fosse perseguito all’ultimo minuto per appropriazione indebita dei fondi della campagna elettorale.

READ  I "bolsonaristi" continuano a sostenere il presidente brasiliano nonostante i problemi

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti voterà giovedì se Bannon sarà incriminato per il suo rifiuto di testimoniare.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24