Da oggi anche “promuovendo” la vaccinazione in Suriname

Immagine (C) AstraZeneca


Da oggi sono previste anche in Suriname le cosiddette vaccinazioni di richiamo (terza dose). Il Ministero della Salute del Suriname ha annunciato che ciò è correlato al vaccino AstraZeneca. La vaccinazione di richiamo è per coloro che:

 ha 60 anni o più;
 È un paziente in dialisi.
 Ha una bassa resistenza a causa di un disturbo immunitario o di un farmaco;
 E/o fornire assistenza diretta alle persone con COVID-19.

Per poter beneficiare di un vaccino di richiamo, è importante che la persona abbia assunto due dosi di AstraZeneca e che il periodo dall’ultima iniezione sia di almeno cinque mesi. Questa vaccinazione di richiamo fornisce una protezione aggiuntiva per le persone il cui sistema immunitario necessita di una stimolazione extra. Di conseguenza, il sistema immunitario è più preparato alla possibilità di infezione da COVID-19 e queste persone hanno la stessa protezione delle persone che hanno ricevuto due dosi.

Il Dipartimento della Salute, su consiglio del NITAG (Sottocomitato del Comitato consultivo tecnico sulla politica nazionale di immunizzazione COVID-19), chiede un numero di gruppi di persone completamente vaccinate per una dose aggiuntiva. Questo è già iniziato in molti paesi. In Suriname si sta facendo di tutto per rendere i nostri cittadini più resilienti di fronte a questa pandemia. Il gruppo di pazienti completamente vaccinati che dovrebbero comunque essere ricoverati dopo un’infezione improvvisa sembra essere costituito principalmente da individui dei gruppi di cui sopra.

Pertanto NITAG consiglia di passare alle vaccinazioni di richiamo, per salvare più vite nel nostro Paese. Il numero dei contagi continua ad aumentare ogni giorno e crea situazioni sociali ed economiche difficili. L’obiettivo è quello di normalizzare responsabilmente il più rapidamente possibile, in modo che la situazione risultante diventi fattibile per ogni cittadino del nostro Paese.

READ  Openda e Raskin portano gli Young Devils a 18 su 18 nel turno preliminare del Campionato Europeo | diavoli Rossi

Il POC e lo Zorghotel sono entrambi aperti a tutti tutti i giorni con orari di apertura prolungati. Le località di ogni regione sono elencate settimanalmente sulla pagina Facebook del Ministero.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24