Danni cerebrali che possono portare a demenza precoce visibile | 1 Limburgo

Le persone che sono a rischio di sviluppare demenza in seguito a causa di uno stile di vita malsano spesso hanno danni cerebrali visibili in giovane età.

Anche i problemi cognitivi, come la dimenticanza e l’elaborazione delle informazioni, possono essere notati in una fase iniziale.

ricerca
È quanto ha dimostrato uno studio condotto da Maastricht UMC+. L’ospedale universitario ha eseguito scansioni cerebrali e condotto questionari per più di 4.000 persone. Secondo MUMC+, i risultati sottolineano l’importanza di condurre un buon stile di vita per mantenere la salute del cervello e prevenire la demenza.

stile di vita
“Sappiamo già che le persone che hanno uno stile di vita malsano hanno maggiori probabilità di sviluppare la demenza”, afferma il ricercatore Sebastian Kohler. Dieta, obesità, fumo e ipertensione influenzano lo sviluppo della demenza. “Ma la nostra ricerca ora mostra che i segni della demenza esistono davvero”. Questi segni compaiono quando un partecipante ottiene un punteggio scarso in un questionario. Ciò è dimostrato dallo studio, in cui le scansioni cerebrali di persone che hanno ottenuto un punteggio scarso sono state confrontate con le scansioni di persone che hanno ottenuto un punteggio buono. Pensa al restringimento del cervello e alla lesione dei vasi cerebrali.

Kohler la chiama cattiva, ma è anche una buona notizia: “Perché le persone possono fare qualcosa per quei cattivi presagi”.

Vivi una vita più sana
Secondo il ricercatore, c’è molto spazio per lavorare sui fattori dello stile di vita che aumentano il rischio di sviluppare demenza. Ad esempio, le persone di età superiore ai 55 anni ad alto rischio possono ridurre il rischio di sviluppare demenza, ad esempio smettendo di fumare o mangiando cibi sani. “Ci aspettiamo che questo impedirà anche ulteriori danni al cervello e problemi cognitivi”, conclude Kohler. Secondo Köhler, una vita più sana e consapevole è importante per il cervello. “A breve e lungo termine”, ha detto il ricercatore.

READ  Gli scienziati brasiliani sono preoccupati per una possibile nuova variante Corona

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24