De Ligt: Bayern Monaco e Ajax sono gli stessi | calcio

„Alfred Schroeder era, ovviamente, l’assistente di Eric ten Hag all’Ajax e prima ancora il braccio destro di Julian Nagelsmann. Mi sento molto a mio agio con gli esercizi di Schroeder, Ten Hag e ora Nagelsmann, perché sono tutti compiti con la palla, dove devi pensare”.

Gli ci è voluto un po’ per abituarsi dopo il periodo alla Juventus. “Ho notato che per me deve essere riattivato. Sono stato benissimo alla Juventus, che è anche uno dei più grandi club del mondo. Non lo intendo in negativo, ma un calcio completamente diverso “Si gioca lì. Al Bayern è fisico e intenso. Molto per via della pressione e della spinta costanti. E in Italia ci sono più scacchi, è molto più tattico”.

felice con i bagagli

De Ligt è contento di questo bagaglio. „Sono molto felice di aver potuto sperimentarlo, perché ho potuto giocare in questo modo, perché ho imparato tanto. Il motivo per andare alla Juventus era anche quello di diventare un difensore migliore. Anche se ci sono differenze con la nazionale olandese. Alla Juventus dovevo spesso stare al mio posto, mentre all’Orange era auspicabile in certi momenti andarci. Al Bayern voglio riavere la partita dell’Ajax”.

Potrebbe aiutarlo nel suo cammino verso la Coppa del Mondo. “Lo stile di gioco di Nagelsmann è molto più vicino a quello che Louis van Gaal chiederebbe ai difensori: difendere forte, premere alto, collegare bene, giocare molto in avanti. Penso che sia una mossa che potrebbe essere buona per la nazionale olandese e per le mie possibilità .” De Ligt non ha chiesto consigli al tecnico della nazionale. “Ma ho discusso del trasferimento con lui. Ha detto che si è divertito moltissimo qui”.

READ  Ronald Koeman e i media spagnoli lodano Fatty Depay

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24