‘Divertiti in Italia, ho già chiacchierato con i Koopmeiners e Dumfries’

Abdu Haroy Non vede l’ora di finire i suoi primi mesi al Sassuolo. Il centrocampista si è trasferito dallo Sparta in Italia al termine della finestra di trasferimento, dove ora risiede. Harroui deve ancora ottenere un punto di partenza, ma è paziente.

L’estate scorsa, Harroui ha scelto dei club a Sparta. Youth International è affiliato con Nottingham Forest, Olympiacos Prius, Lily OSC, Galatasaray, Aston Villa e Sassuolo. Alla fine la scelta è caduta su quest’ultimo. “Volevo fare un passo sportivo da Sporta. Il Sassuolo sarebbe adatto a me per quel film”, ha spiegato Harrow nella conversazione. Il calcio prima di tutto. “Negli ultimi sei anni il Sassuolo ha sempre chiuso tra il sesto e il dodicesimo Un campionato. Quindi questa è una macchina media standard in Italia. Mi sembrava il posto giusto per crescere”.

Quindi Haroi ha scelto di non fare un altro trasferimento nei Paesi Bassi prima di andare all’estero. “Come calciatore vuoi arrivare al livello più alto che puoi raggiungere naturalmente”, dice. “Ne ho parlato con i miei cari, ma è venuto Sacuolo. Io ci sono andato”.

Haroi non si è pentito della sua decisione: la vita in Italia era molto adatta a lui. “Qui mi ammirerò sicuramente. È un bel paese con una bella cultura. Anche qui il calcio viene prima di tutto. Ho già sistemato le cose esterne intorno al calcio. Prendo anche lezioni di italiano ogni settimana. Lo so”.


Harvey celebra il gol vittoria di Maxim Lopez durante la sua visita alla Juventus

‘L’ho sognato da ragazzo’
In questa stagione, Harvey ha continuato a giocare per grandi squadre come Atlanta Bergamo e Juventus. La variazione rispetto alla precedente stagione calcistica era molto migliore per i creatori a due gambe: poi era in piedi con Ford sull’erba sintetica dell’FC Emman. “Con Atlanta e la Juventus giochi contro i club più importanti d’Europa. È sicuramente una bella esperienza. L’ho sognata da ragazzo. Se si realizza una cosa del genere, sei sicuramente molto orgoglioso di te stesso. Juventus Stadium. È molto bello. Ci sono altri stadi belli in Italia, di solito sono un po’ vecchi, ma hanno qualcosa di bello e di classico”.

READ  Mollema continua a caccia di una vittoria di tappa al Giro d'Italia

Fuori dal campo, Haroy afferma che le dinamiche nel campionato italiano sono diverse rispetto ai Paesi Bassi. “Qui ci sono prime otto squadre molto forti con tutti i migliori club. Quindi ogni settimana giochiamo contro un grande club. La scorsa settimana abbiamo giocato contro il Milan (1-3 vittoria, ndr) e il Napoli (2-2, ndr). .). ) ndr), poi giocheremo contro Fiorentina e SS Lazio, quindi giocherai sempre delle belle partite».

Molti giocatori olandesi sono attivi in ​​Serie Ave. Haroi ha già giocato con diversi ragazzi del Sassuolo. “Parlerò con loro a volte dopo la partita. L’ho già fatto con Strutman, Coopmeners, Dumfries (che gioca per Cagliari, Atlanta e International, ndr, rispettivamente) e qualche altro giocatore olandese. figli. Non li incontro mai di persona. Certo che sono solo qui, non conosco ancora molto bene quei ragazzi”.


Harroy combatte con Dean Coopmeiners

‘Devo essere paziente’
Harroui ha vinto sette partite per il Sassuolo. Tuttavia, il nativo di Leyton non è ancora un giocatore di base nel suo nuovo club. “Mi mancavano tutti i prodotti di Sassuolo”, spiega Harrow. “Sono stato nella finestra di trasferimento negli ultimi due giorni. Ho già giocato due o tre partite di campionato quando sono entrato. Hai bisogno di un po’ di tempo per abituarti al calcio italiano e alla squadra quando arrivi”.

“Quindi capisco che non sono ancora un giocatore di base, ma sono sicuro che arriverà”, continua Harrow. “Gli allenatori hanno riposto la loro fiducia in me. È difficile essere pazienti come calciatore, ma devo farlo. Certo che voglio giocare, ma capisco la situazione”.

Nel suo nuovo ambiente, Haroi non ha dimenticato il suo vecchio club. “Se non avessi giocato un solo giorno, guarderei sempre la partita dello Sparta e ora è un peccato guardarli. Combattuto“, Menziona lo scarso inizio di stagione dello Sparta. “Spero che raccolgano molti punti. Il mio club è a Sparta, dove ho frequentato l’Accademia giovanile e ho fatto il mio debutto sul mio ERTVC, tra gli altri. Spero restino in Eredivisie”.

READ  "Il più grande attacco informatico in Italia": gli appuntamenti per le vaccinazioni intorno a Roma non sono più possibili

(Nordin ‘t Hart / Voetbal Primeur)

Guida il video

Guarda i migliori video di calcio qui

Altri video

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24