Divieto notevole della Corea del Nord: risate per 11 giorni | all’estero

La Corea del Nord sta celebrando 11 giorni di lutto nazionale a partire da venerdì in memoria di Kim Jong Il, il predecessore di Kim Jong Un scomparso dieci anni fa. Il governo autoritario ha affermato che durante quel periodo ai nordcoreani non era permesso ridere, bere alcolici e partecipare ad attività ricreative. Lo shopping è vietato solo il 17 dicembre, giorno della morte di Jong Il.

Giovedì i nordcoreani allattano al seno davanti alle enormi statue dei loro leader a Pyongyang.

Giovedì i nordcoreani allattano al seno davanti alle enormi statue dei loro leader a Pyongyang.

“In passato, molte persone sono state sorprese a bere o ubriacarsi durante il periodo del lutto, sono state catturate e trattate come criminali ideologici. Sono state portate via e nessuno le ha più viste”, ha detto una fonte a Radio Free Asia riguardo alla repressione. “Anche se un membro della famiglia muore durante il periodo del lutto, non gridare ad alta voce e il corpo non dovrebbe essere preso fino a dopo quegli undici giorni. Neanche i compleanni dovrebbero essere celebrati”.

Un’altra fonte dello stato ermeticamente chiuso aggiunge che gli agenti di polizia hanno il compito di cercare persone che non sembrano “abbastanza tristi”. “Devono tenerlo d’occhio per tutto il mese di dicembre. Dovrebbero arrestare immediatamente le persone che non prendono sul serio il lutto”.

Kim Jong Il ha governato la Corea del Nord dal 1994 fino alla sua morte per infarto nel 2011. Successivamente, il suo figlio più giovane Kim Jong Un ha preso la posizione. Secondo i rapporti del Paese, gran parte della popolazione soffre di mancanza di cibo. Non ci sono numeri ufficiali per Corona.

READ  La Guardia Costiera ha trovato cinque corpi vicino alla Florida in cerca di migranti scomparsi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24