Dopo il Gran Premio di Jeddah: Max Verstappen e la vittoria di Lewis Hamilton sono a pari merito nella classifica di Coppa del Mondo | sport motoristici

Se entrambi i piloti si ritireranno il prossimo fine settimana, l’olandese diventerà campione del mondo in base al fatto che avrà più vittorie nel 2021.

Inizialmente, l’olandese del team Red Bull ha avuto un buon inizio, così come Hamilton e Valtteri Bottas, lasciando i primi 3 giocatori originali. Sorprendentemente, poco è successo nella prima parte della gara. Tutti i piloti erano ancora in gara e le misure di sorpasso erano difficili da trovare sulla pista ad alta velocità. Ma questo cambierà presto.

Regalo di Sinterklaas in anticipo

Tuttavia, al decimo giro Mick Schumacher ha sbattuto la sua Haas contro un muro: la Safety Car. Hamilton ha immediatamente deciso di entrare, Verstappen no, il che lo ha messo davanti.

L’olandese è stato poi ampiamente fermato da Bottas, prima che il finlandese si dirigesse ai box. “Non dovrebbero permetterlo”, ha detto il pilota della Red Bull. Ci sono stati molti danni ad Haas e Schumacher, quindi la bandiera rossa. Significato: Verstappen poteva cambiare le gomme “gratuitamente” e non era male per lui. Regalo anticipato di Sinterklaas?

Lotta libera

All’inizio del secondo tempo – con Verstappen effettivamente in testa – Hamilton è partito alla grande in seconda posizione. Ma Verstappen non si è detto e ha lanciato la sua Mercedes nella Red Bull. Ha lasciato la pista per un po’ e Hamilton non ne era contento. “Mi sono seduto di fronte a lui!” Esteban Ocon ha approfittato di quell’accesa lotta ed è scivolato in P2 tra le due squadre.

Subito dietro, Sergio Perez si è schiantato dopo che un colpo di Charles Leclerc e Nikita Mazepin hanno applaudito George Russell.

READ  Marco segna un gol audace per Verstappen e Perez per il Gran Premio del Messico

Il gioco è iniziato

Perez, Mazepine e Russell escono dalla gara e un’altra bandiera rossa. Brutte notizie per la Red Bull nella sua lotta per il titolo costruttori. La FIA ha offerto alla Red Bull di consentire a Verstappen di partire dalla terza posizione come un “calcio di rigore” – per lasciare la pista e approfittarne – ma dietro a Ocon (P1) e Hamilton (P2). Uno spettacolo meraviglioso, questa apertura al pannello radio.

Dal 16° piano era di nuovo Il gioco è iniziato: Ocon da P1. E ancora una volta è stato Verstappen a mostrare cosa può fare con una calma glaciale in situazioni di stress. L’olandese ha approfittato dell’ultimo calcio prima della prima curva e ha sparato alle spalle di Hamilton e Ocon in un thriller senza precedenti: noi tre uno accanto all’altro, poiché Hamilton è stato leggermente toccato dal francese. Il britannico è rimasto dietro Ocon, almeno per un po’.

Hamilton applaude a Verstappen

La lotta è continuata di nuovo, Hamilton con le gomme dure si è avvicinato sempre di più con il DRS, ma l’olandese lo ha portato davanti. Pochi giri dopo, Verstappen ha ricevuto il messaggio via radio dall’ingegnere di pista Lambiase di riposizionarsi e rimanere – a metà strada – verso l’ultima curva, dopo di che Hamilton ha applaudito dietro di lui. “Mi ha testato i freni”, ha detto Hamilton. Il britannico in realtà chiamava Verstappen “The Mad Man”.

Immagini, basta dirlo:

Al giro 42, Verstappen ha restituito P1 a Hamilton, proseguendo subito con il DRS. Tuttavia, l’olandese ha ricevuto una penalità di cinque secondi per un incidente precedente nella partita. Hamilton è andato dopo ed è stato fatto a Jeddah. Hamilton ha guidato la vittoria e poiché Ocon è andato troppo veloce dietro Verstappen, l’olandese non è riuscito a entrare nel buco nel giro più veloce possibile. Bottas ha superato Ocon nell’ultima curva del podio. Un’accesa battaglia senza precedenti a Jeddah è stata ancora una volta. Il prossimo fine settimana ad Abu Dhabi non sarà diverso.

READ  'Non ci riconosciamo nella pronuncia di Babylon in Olanda'

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24