Dove si nasconde Hollywood in Italia?


Con una dozzina di case coloniche altrettanto fatiscenti in un vasto giardino di montagne e boschi in provincia di Perugia, cosa farai quando troverai un antico castello in rovina in Umbria. Bene, “ereditarietà”, potrebbe essere un po’ prematura. Ma non andare oltre la storia.

Fortezza di Resio

Nel 1680 Antonio Bolsa si trasferisce con la sua famiglia da Milano a Vienna e paga gli Asburgo per fare qualcosa con le banche e il denaro, dandogli il numero per questo. Durante la seconda guerra mondiale, il discendente di Antonio prestò servizio come ufficiale nell’esercito ungherese e, di conseguenza, dopo la liberazione finì dietro la cortina di ferro, tagliò tutti i suoi possedimenti (fortezza, forse argento di famiglia), e poi fuggì a Vienna. Lavora anche nell’edilizia per mettere il pane in tavola per la moglie ei figli. Ma si comporta meglio, e fa al figlio il nome patriarcale di Antonio. Dal 1980, questo Antonio torna ogni estate in Italia, dove acquista una casa in Umbria, adiacente al giardino del Castello di Rescio. Antonio ha anche un figlio, Benedict, che studia architettura e design a Londra.

In piscina

Antonio non è contento del poco terreno intorno a casa perché gli piacciono i cavalli al pascolo e per quello ha bisogno di un po’ più di terra. Così per 10 anni incontrò il signore del forte e gli chiese di vendere un pezzo di terra. Ma il signore del forte ha la vera anima di un contadino: non vendi la terra! Quindi ancora e ancora Kate si sarebbe chiusa dietro di lui.

Bar e ristorante

Finché un giorno il signore del maniero gli chiese: “Si sieda, signor Antonio. Cosa vuole da bere? Sta bene con i bambini?” Bene, per riassumere una lunga storia, “Puoi comprare tutto – non hai sempre voluto?” La parola più alta viene fuori. “Bene,” dice Antonio, “qualcosa di diverso da questo, perché cosa faccio con il castello in rovina e decine di fattorie abbandonate?” “OK” è la risposta, “tutto o niente. Poi lo butto nel mercato. “

READ  Fuori pista # 3 | Verstappen ha vinto per fortuna in Italia?

Torniamo al Medioevo e seguiamo la storia del castello e dei suoi abitanti, come era consuetudine all’epoca, andando di pari passo; Come regalo di nozze, vittoria, furto a vuoto, premio per la fede mostrata e dono al figlio dispettoso del papa. Secoli fa fu anche regalo di nozze di una figlia della dinastia dei Corsini a Firenze, che ricevette anche il titolo di Conte e Conte di Recio per gli sposi.

Cestino De Commerce von Recio

Dopo un processo di trasferimento di tre anni (“sta già leggendo il thriller di John Le Care”, qualcuno che conosce) può solo firmare il legame.
Antonio si ritira e dona al figlio il castello e gli ornamenti. Avrebbe dovuto dire: “Fai quello che vuoi, purché mi permetti di avere un po’ di terra intorno a casa mia, è tutto ciò che volevo”. Se Benedetto sposa Nuncia Corsini, può varcare le porte del suo castello avito. Non molto di più, oltre quella soglia, il castello diventerà una specie di famoso campeggio per la famiglia, il soffitto scenderà quando i bambini giocheranno all’impazzata. Quel tempo è finito con gratitudine.

Per più di 20 anni, una dozzina di grandi fattorie, tra cui un’anziana suora, sono state trasformate in una propria piscina e in bellissime case senza vicini, almeno nessun vicino che si possa vedere. Ognuna di esse è arredata in uno stile eccellente dall’Architecture and Design Bureau di Benedict, con pezzi d’antiquariato restaurati e pezzi moderni, e può ospitare fino a 12 persone nella maggior parte delle case. Sono in affitto, ma capisco per la vendita.

Ecco una delle ville che puoi affittare qui

Costello ha raggiunto un nuovo traguardo di oltre 1000 anni l’anno scorso e ha aperto le sue porte a un boutique hotel di lusso, 32 camere e un ristorante decente e tutto ciò che ci si può aspettare dalla parola “lusso”. .

READ  Questi 7 giocatori "stranieri" potrebbero aver scelto l'Italia

Alla fine è venuto a una testa. Questo perché quando sei finalmente pronto dopo molti anni di progettazione, ristrutturazione e installazione, non stai aspettando che un’epidemia faccia saltare i denti. L’estate scorsa, i primi ospiti hanno finalmente visitato, con molta attenzione, entrambe le parti erano un po’ più preoccupate, a causa delle restrizioni, ma i risultati sono stati belli. La maggior parte delle recensioni sono 5/5.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24