Ecco come arriva in Olanda il marchio automobilistico vietnamita Vinfast: cinque modelli pagati in criptovalute | le auto

Il marchio automobilistico vietnamita Vinfast arriverà nei Paesi Bassi quest’anno e farà cose radicalmente diverse dalle altre case automobilistiche. Laddove di solito provano attentamente un modello al debutto, Vinfast ha immediatamente in serbo cinque modelli nuovi di zecca. Puoi anche pagare in criptovaluta se lo desideri.




Vinfast categoricamente non vuole presentarsi come un marchio con un budget limitato. I vietnamiti vogliono essere in prima linea nella rivoluzione globale delle auto elettriche. Inoltre, attrezzando completamente le vetture e dotandole delle ultime tecnologie nel campo della comunicazione e dei sistemi avanzati di sicurezza. Il fatto che il marchio si presenti ora come un nuovo marchio di veicoli elettrici puri. Vinfast ha prodotto e venduto auto a benzina in Vietnam negli ultimi anni, ma ora il marchio sta passando rapidamente ai propulsori completamente elettrici, nel tentativo di conquistare il mercato globale.

Come con la maggior parte dei nuovi marchi, le auto Vinfast possono essere ordinate solo digitalmente. Non verranno stabiliti commercianti, ma ci saranno i cosiddetti negozi di marca dove i consumatori potranno orientarsi e informarsi. Non è ancora noto quante di queste gallerie ci siano nei Paesi Bassi. È stato annunciato che le prime copie della nuova linea di modelli Vinfast arriveranno nei Paesi Bassi alla fine di quest’anno. Gli acquirenti possono quindi pagare con criptovaluta se lo desiderano.

Finfast VF7. © Finfast

L’era del trasporto di automobili in tutto il mondo è finita

L’amministratore delegato di VinFast e vicepresidente del Vingroup a cui appartiene Vinfast è una donna: Le Thi Thu Thuy. Recentemente ho preso il posto della Opel tedesca Michael Lohscheller. È in servizio solo da giugno, ma sembra che abbia già dovuto lasciare il campo. Non è chiaro il perché.

READ  L'AEX è ancora leggermente al di sotto del record

Thuy sottolinea che l’Europa è uno dei mercati più importanti per VinFast. Secondo lei, la creazione di una fabbrica in Germania, la più grande economia d’Europa, sarà una pietra miliare nella strategia europea. Perché, dice Thuy, l’era delle spedizioni automobilistiche è finita in tutto il mondo, soprattutto dopo il Covid-19. Per conquistare clienti, come marchio automobilistico, devi assicurarti che ci sia una fabbrica vicino al mercato di riferimento”.

Quindi c’è questa intenzione, ma Vinfast non ha ancora deciso se e dove sarà costruito il nuovo stabilimento europeo. Francia, Germania e Paesi Bassi saranno i primi a vendere Vinfast in Europa. Il marchio è venduto anche in Canada, negli Stati Uniti e, ovviamente, nel nativo Vietnam, dove sono già state consegnate copie della nuova generazione.

Finfast VF6.
Finfast VF6. © Finfast

Con i cinque modelli della nuova generazione, non c’è chiaramente nessun problema nell’aspetto. La gloriosa casa di design italiana Pininfarina è stata autorizzata a intervenire nel design. Ciò che colpisce del design è che i modelli hanno un volto decisamente familiare, con il logo Vinfast che si estende verso i fari. Ma a parte questo ci sono differenze significative nell’aspetto delle cinque vetture.

I primi premi sono già noti

Vinfast mantiene le cose semplici in termini di nome: le auto si chiamano VF 5, VF 6, VF 7, VF 8 e VF 9. Le dimensioni variano da city-size a SUV di grandi dimensioni, con un motore VF 8 in grado di generare più di 400 cavalli e un’autonomia La guida elettrica è di circa 550 chilometri. La VF 8 (4,75 m), che ha le dimensioni di una BMW X3, costa 44.650 euro, ma la batteria fa parte di un contratto di locazione, e quindi al di fuori del prezzo di acquisto. Il Vinfast VF 6 ha le dimensioni di un Renault Captur. I prezzi di questo modello saranno annunciati dai vietnamiti in seguito.

READ  Aspettatevi presto una fumata bianca intorno all'allenamento nazionale di Van Gaal

VF5 VF5.
VF5 VF5. © Finfast

Forse l’auto più interessante è la piccola VF5. Vinfast osa offrire un propulsore elettrico in una city car, mentre molte case automobilistiche difficilmente vogliono investire su di essa. In ogni caso, ci sono pochi soldi da fare con le piccole auto e la propulsione elettrica le rende molto costose per il produttore. Il risultato è un prezzo che i consumatori non sono disposti a pagare per questo. Ma Vinfast non sembra evitarlo.

Autoweek ha recentemente conosciuto uno dei modelli Vinfast. Articolo e video su questo argomento trovarti qui:

Finfast VF8.
Finfast VF8. © Finfast

Finfast VF9.
Finfast VF9. © Finfast

Finfast VF6.
Finfast VF6. © Finfast


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24