Fuggitivi mafiosi arrestati in Spagna grazie a Google Maps (video)

Uno dei criminali più ricercati e longevi in ​​Italia, Gioacchino Gammino, 61 anni, è stato recentemente arrestato nella cittadina di Galapajar, nella regione di Madrid, grazie a Google Maps. Ha lavorato sotto falsa identità in un negozio di frutta e verdura e come chef in un ristorante. È scappato da una prigione romana quasi vent’anni fa mentre scontava l’ergastolo come membro della mafia siciliana.

reato

Gamino, il leader del gruppo mafioso siciliano Steda, stava scontando l’ergastolo a Roma per un omicidio colposo nel 1989, ma è scappato di prigione nel 2002 e da allora è scomparso. Negli ultimi anni ha vissuto sotto il nome di Manuel nella cittadina di Galapajar, a circa 40 chilometri da Madrid.

lavoro investigativo

Da quando Gammino si è nascosto in Spagna nel 1998, i servizi investigativi sospettavano che potesse risiedere anche nel paese. Grazie a un mandato di cattura europeo e a ricerche su Google Map, la polizia lo ha in parte rintracciato. Gammino potrebbe essere stato mostrato come Google Maps del suo negozio di frutta e verdura a Galapagar.

La foto è nell’uniforme dello chef

Ulteriori indagini hanno rivelato che potrebbe essere collegato al vicino ristorante italiano “La Cucina di Mano”, chiuso da anni, e il “Menù Siciliano” è stato il pezzo forte dei social. Sembra che fosse la locandina di un film per Il padrino. Quando gli investigatori hanno cercato ulteriormente sulla pagina di Facebook, hanno visto una foto di “Manuel” in uniforme da chef. La polizia ha subito riconosciuto Gioacchino Gammino dalla caratteristica cicatrice sul mento.

È stato arrestato il 17 dicembre. ‘come mi hai trovato? Non chiamo la mia famiglia da dieci anni”, ha detto quando è stato arrestato.

Non è chiaro se il Gammino sia stato da allora estradato in Italia.

READ  Il principe Harry deve fare spazio a zii e zie | Reali

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24