Giro555 ha raccolto 168,9 milioni di euro per l’Ucraina: così si spendono i soldi | Attualmente

L’organizzazione ha annunciato giovedì che il Giro555 ha finora raccolto 168,9 milioni di euro per le vittime della guerra in Ucraina. Questi fondi vengono ora utilizzati, tra le altre cose, per aiutare le persone a tornare nelle aree precedentemente occupate dalla Russia. I rifugiati vengono anche formati come volontari per fornire assistenza in Ucraina e nei paesi vicini, ha detto giovedì a NU.nl il capo del Giro555, Kees Zevenbergen.

Undici organizzazioni di soccorso e sette organizzazioni di accoglienza, come la Croce Rossa, la Fondazione per i rifugiati, Corded e UNICEF, sono unite in Giro555. All’inizio della guerra in Ucraina, queste organizzazioni fornivano principalmente aiuti di emergenza immediati alle persone in Ucraina e nei paesi vicini, come Polonia e Romania.

Zevenbergen afferma che questo aiuto urgente e urgente è ancora disponibile. Ma ora vengono forniti aiuti anche alle persone che stanno tornando a casa.

“Gli ucraini si stanno ritirando nelle aree occupate dalla Russia, come la città di Bucha, pesantemente assediata, e la città di Irbin nell’Ucraina occidentale”. Dice che le città sono state distrutte e molti beni di prima necessità non sono più disponibili.

“Ecco perché la Croce Rossa, ad esempio, è impegnata a riparare le condutture dell’acqua a Bucha. Questo è importante, perché senza acqua le persone non possono vivere”. Cordaid Aid sta fornendo generatori solari alle città devastate con i soldi di Giro555. In questo modo le persone ottengono di nuovo l’elettricità.

Anche soldi per le vittime che aiutano come volontari

Inoltre, i fondi raccolti vengono utilizzati per formare persone che vogliono aiutare nel lavoro delle organizzazioni umanitarie. Tra loro ci sono anche persone che sono fuggite da sole, dice Zevenbergen.

READ  Spanningen in Oekraïne: dit is wat de Russische media berichten

“Stanno imparando, ad esempio, come affrontare i rifugiati che stanno vivendo un trauma o le persone in preda al panico. La distinzione tra rifugiati e operatori umanitari sta diventando sempre meno chiara”.

Zevenbergen vede diminuire le donazioni al Giro555. All’inizio si raccoglievano milioni di euro al giorno, ora molto meno. Dice che l’evento è ancora vivo tra molti olandesi.

“Continua così ancora per qualche mese”.

“8 milioni di euro in più di un mese non sono tanti quanto inizialmente raccolti, ma sono comunque molti soldi. Le persone stanno ancora donando e ci sono ancora molte azioni in tutto il Paese quest’estate”. Ci si aspettava, ha detto, che le donazioni sarebbero state inferiori a quanto erano state inizialmente.

Alla domanda su quanto tempo potrebbe durare l’assistenza in Ucraina, Zevenbergen ha dato una risposta chiara: “Al momento, ci sono modi per continuare per almeno qualche mese in più nel modo in cui tutte le organizzazioni lavorano ora”.

Miglioramento: una versione precedente di questo articolo affermava che le organizzazioni umanitarie hanno abbastanza volontari. Queste informazioni sono state trasmesse in modo errato nuovo† L’articolo è stato modificato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24