Gli aiuti di Stato (900 milioni) per Alitalia erano illegali, ma a un pollo pelato non si strappano piume

Alitalia effettuerà il suo ultimo volo il 15 ottobre. La società è in bancarotta, e quindi ci sono forti dubbi sulla possibilità di rimborsare allo Stato italiano gli aiuti di Stato precedentemente ottenuti.Foto Reuters

L’erede di Alitalia, nuovo vettore nazionale chiamato Italia Trasporto Aereo (ITA), non è gravato di debiti e non deve rimborsare 900 milioni di euro, perché secondo la commissaria europea Margrethe Vestager (concorrenza) c’è abbastanza “sconnessione economica” tra le due società. Un argomento è che ITA detiene meno della metà della flotta e dei diritti di atterraggio di Alitalia e solo un quarto dei suoi dipendenti.

l’abisso

L’apporto di capitale di 1,35 miliardi di euro che ITA ha ricevuto dallo Stato italiano è considerato legale secondo i criteri della Commissione. La differenza, secondo Vestager, è che l’iniezione nell’Ita è in linea con il mercato (se tutto va bene, l’Italia fa un piccolo profitto) e i due prestiti che Alitalia ha ottenuto non lo erano: questi soldi sono finiti in un buco infinito. Bruxelles afferma che qualsiasi aiuto di emergenza deve essere rimborsato fino a un massimo di sei mesi dopo. Roma non ha mai legato la domanda agli aiuti di Stato dal 2017.

Negli ultimi anni Alitalia ha risentito principalmente della concorrenza di compagnie aeree low cost come Ryanair. Non è stato possibile ridurre i costi del personale, principalmente a causa della forza dei sindacati italiani. Come notato da Air France/KLM. Dopo il precedente fallimento di Alitalia nel 2008, la società franco-olandese ha preso una quota del 25% per 322 milioni. Dal momento che gli italiani avevano bisogno di denaro ancora e ancora e venivano costantemente ingannati da nuove parti nell’offrirlo, questo beneficio fu infine ridotto a una piccola percentuale. Anche la cooperazione operativa è terminata nel 2017.

READ  Più di 500 rifugiati sono arrivati ​​su una sola barca sull'isola italiana di Lampedusa | All'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24