Google stacca la spina dal servizio di streaming di giochi Stadia | Tecnica

Google sta chiudendo il suo servizio di streaming di giochi Stadia. Lanciata nel 2019, la piattaforma sta attirando meno giocatori di quanto la società avesse sperato, ha affermato il CEO Phil Harrison in una nota. Articoli.

Con Stadia, Google sperava di commercializzare un peer per servizi di streaming come Netflix e Spotify, ma con giochi. Ma non ha avuto successo.

“Sebbene l’approccio di Stadia allo streaming di giochi fosse basato su solide basi tecnologiche, non era così popolare come ci aspettavamo, quindi abbiamo preso la difficile decisione di interrompere Stadia”, ha scritto Harrison.

I giocatori che utilizzano Stadia potranno giocare fino al 18 gennaio. Per allora, Google prevede anche di rimborsare a tutti i giocatori i soldi spesi in software e hardware per i giochi Stadia.

Google vede ancora opportunità per diffondere la tecnologia alla base di Stadia altrove. Questo è possibile, ad esempio, con la piattaforma video YouTube, l’app store di Google Play o con progetti con realtà aumentata.

Stadia non è l’unica piattaforma di streaming di giochi. Un anno dopo il suo lancio, Amazon ha annunciato la propria controparte chiamata Luna. Ma nomi noti nel settore dei giochi, come Xbox di Microsoft e PlayStation di Sony, hanno anche servizi che consentono di giocare direttamente attraverso il cloud.

READ  Queste app ti avvertono se sei a rischio di scottature | Attualmente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24