I balenieri giapponesi hanno ripreso a cacciare | All’estero

Le due navi andranno a pescare al largo delle coste del Paese lunedì prossimo. A metà novembre i balenieri torneranno a Hiroshima.

Acque territoriali

Il Giappone ha ripreso la caccia commerciale alle balene nel 2019 dopo una pausa forzata di tre decenni dopo il suo precedente ritiro dalla Commissione baleniera internazionale (IWC). Il motivo era la frustrazione del Giappone per una moratoria sulla caccia alle balene nel 1986. Tokyo si lamenta da tempo del fatto che alcuni stati membri sono interessati solo a proteggere le balene e hanno lanciato campagne senza successo per ripristinare la pesca commerciale. Da allora, il paese del G7 è stato limitato alle proprie acque territoriali e alla propria zona economica.

Il Giappone ha sospeso la pesca in Antartide, secondo il comunicato ufficiale, “per scopi scientifici”. Il Giappone afferma che la pesca commerciale non metterà in pericolo le popolazioni di mammiferi marini. La caccia alle balene è sempre stata una questione di sovranità nazionale del Giappone. Furono le forze di occupazione americane a esortare il Giappone a massacrare le balene dopo la perdita della seconda guerra mondiale per fornire proteine ​​alla popolazione affamata. Ma è passato tanto tempo: oggi la carne di una balena nera trova pochi appassionati.

READ  I sostenitori di Trump attaccano la democrazia a livello locale

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24