I fiumi britannici sono i più sporchi d’Europa a causa della ‘miscela chimica’ di liquami e rifiuti | all’estero

La commissione parlamentare che ha indagato sulla qualità dei fiumi incolpa principalmente le compagnie idriche, gli agricoltori, le autorità di regolamentazione e il governo. Le società idriche pompano regolarmente acque reflue grezze nei fiumi e nelle fattorie, inquinando i corsi d’acqua con sostanze chimiche. Inoltre, a causa della privatizzazione, le società idriche preferiscono pagare dividendi ai loro azionisti piuttosto che investire nella qualità dell’acqua, secondo la commissione. Al contrario, le autorità di regolamentazione cercano principalmente di mantenere bassi i prezzi dell’acqua per i consumatori e fanno pochi sforzi per migliorare i sistemi fognari e fognari.

Malato

Di conseguenza, 39 dei 42 fiumi in cui è comune il salmone selvatico sono a rischio. Inoltre, solo un fiume nel paese ha acqua abbastanza pulita per nuotare e ci sono persino persone che si sono ammalate, secondo la commissione.

I parlamentari ritengono che i cittadini dovrebbero fare di più per migliorare la qualità dell’acqua. Nel loro rapporto, ad esempio, parlano di “barriere coralline bagnate” e di “montagne grasse delle dimensioni di balenottere azzurre” che intasano le fogne. Dicono che il costo della pulizia sia di oltre 100 milioni di sterline (120 milioni di euro) all’anno.

READ  Gli incendi boschivi a Cipro fanno quattro vittime

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24