I neonati riceveranno vitamina K parenterale dal prossimo anno

D’ora in poi, i bambini riceveranno un’iniezione di vitamina K poco dopo la nascita. Questa vitamina è necessaria per la coagulazione del sangue. Una carenza può causare emorragie, ad esempio nel cervello.

I neonati ora nella maggior parte dei casi ricevono anche vitamina K, ma a gocce. Consiglio sanitario consigliato Quattro anni fa Ho già iniziato a lavorare con le iniezioni, perché funzionano meglio nei bambini con un disturbo dell’assorbimento dei grassi.

Latte materno

La carenza è particolarmente comune nei bambini allattati al seno, perché il latte artificiale contiene più vitamina K del latte materno. Anche se i bambini hanno un disturbo dell’assorbimento dei grassi, ne ricevono comunque abbastanza di questa sostanza attraverso la bottiglia.

Tuttavia, la nuova politica di iniezione si applicherà a tutti i bambini, perché in pratica non è sempre chiaro se il bambino sarà allattato o allattato al seno. Un eccesso di vitamina K non è dannoso, quindi non importa se al bambino viene somministrata prima un’iniezione e poi una formula ricca di vitamina K.

A proposito, i genitori possono rifiutare lo scatto. Un’alternativa è somministrare le gocce in tre momenti diversi nelle settimane successive al parto. La nuova politica sulla vitamina K dovrebbe entrare in vigore a metà del prossimo anno.

READ  Questo rimedio può aiutare contro la febbre da fieno - Wel.nl

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24