I profitti di Shell e ArcelorMittal non possono impedire la perdita di AEX

Mercoledì l’AEX di Amsterdam è stato scambiato in perdita nonostante i guadagni del gruppo petrolifero e del gas Shell e il gigante dell’acciaio ArcelorMittal. Queste società hanno beneficiato della forte domanda di petrolio e materie prime mentre la ripresa dalla crisi prende slancio. Tuttavia, gli investitori sono stati cauti, principalmente a causa dei timori per l’inflazione.

L’indice AEX su Beursplein 5 ha chiuso con una perdita dello 0,5 per cento a 725,05 punti. L’indice MedCap è sceso dello 0,4 percento a 1.038,65 punti. Francoforte e Parigi hanno perso lo 0,9 per cento. Londra ha visto evaporare i guadagni precedenti e ha perso lo 0,2 per cento. I dati del ricercatore di mercato Markit hanno mostrato che la ripresa nell’Eurozona sta migliorando. La crescita è stata trainata principalmente da un maggiore allentamento delle misure corona e delle vaccinazioni contro il virus.

ArcelorMittal ha guidato l’indice AEX con un guadagno dell’1,9%. Shell ha seguito con un aumento dell’1,4%. Secondo gli esperti, il prezzo del petrolio potrebbe salire fino a 100 dollari al barile. Per un barile di petrolio americano si dovevano pagare 73,65 dollari, con un aumento dell’1,1 per cento. Il petrolio Brent è salito dell’1,2% a 75,70 dollari al barile.

Galapagos

A MidKap, le Galapagos (meno 4,1 percento) hanno perso di più. Gli investitori hanno risposto alla notizia che il capo della ricerca Pete Wegrenck lascerà l’azienda biotecnologica entro la fine dell’anno. Air France-KLM ha perso l’1,2%. L’agenzia di stampa Reuters ha riferito sulla base di insider che la società vorrebbe tornare sul mercato obbligazionario per la prima volta dall’inizio della crisi. Ciò indica che il gruppo di compagnie aeree ha fiducia nel futuro.

READ  La nuova realtà mostra le battaglie dello spopolamento nell'interno spagnolo

Le azioni di GrandVision sono scese dello 0,6 percento, dopo che il suo prezzo delle azioni ha raggiunto quasi l’8 percento il giorno precedente. Secondo i media italiani, il colosso degli occhiali EssilorLuxottica vuole pagare 1 miliardo di euro in meno per GrandVision. L’azienda italo-francese può negoziare con la casa madre di catene di ottica come Pearle e Eye Wish dopo aver vinto la causa arbitrale. Se non si raggiunge un accordo su un prezzo di acquisto più basso, EssilorLuxottica sarebbe disposta a cancellare l’accordo. EssilorLuxottica ha vinto oltre il 2% a Milano e l’investitore HAL, uno dei principali azionisti di GrandVision, ha perso il 2,5%.

RTL .gruppo

Pernod Rijkaard è cresciuto di oltre il 2% a Parigi. Il gruppo di bevande francese ha alzato le previsioni di profitto per quest’anno. RTL Group ha perso lo 0,4 per cento a Francoforte dopo la notizia della fusione delle società di media olandesi Talpa Network e RTL Nederland. Nel corso della sessione, ha perso una vittoria precedente.

L’euro valeva $ 1,1935, rispetto a $ 1,1902 del giorno prima.

Puoi seguire questi argomenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24