I propulsori russi spingono temporaneamente la ISS in una posizione diversa – IT Pro – Notizie

La Stazione Spaziale Internazionale ha ruotato inaspettatamente di 57 gradi sul proprio asse venerdì scorso, mentre i propulsori dell’unità russa Soyuz hanno bruciato a lungo. L’agenzia spaziale russa ha detto che non ci sono stati feriti e nessuno è in pericolo.

L’incidente è avvenuto secondo New York Times Venerdì scorso durante un esame del modulo Soyuz MS-18 dal cosmonauta russo Oleg Novitsky. Questo modulo è attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale dall’aprile di quest’anno ed è tornato sulla Terra questo fine settimana dall’attrice russa Yulia Peresild e dal regista Klim Shipenko. Il loro breve soggiorno sulla Stazione Spaziale Internazionale dove stavano girando un film.

“Durante la revisione, i propulsori del modulo MS-18 sono stati testati, ma si sono fermati per spegnersi”, ha detto una portavoce della NASA. Ciò ha causato la rotazione della Stazione Spaziale Internazionale di 57 gradi sul proprio asse, posizione che è stata corretta dal personale dell’agenzia spaziale russa Roscosmos. Questa situazione è stata corretta dopo mezz’ora e non sono stati osservati ulteriori danni alla ISS.

Roscosmos è stato pubblicato breve dichiarazione Sull’incidente, ma non ha fornito ulteriori dettagli. Timothy Kramer, un dipendente della NASA, crede che i propulsori alla fine non siano riusciti a sparare dopo aver raggiunto un certo limite che li ha portati a spegnersi. Secondo l’uomo, la NASA sta ancora aspettando i risultati della ricerca Roscosmos.

Aggiornare, 13:10: Correzione dell’incongruenza nell’articolo sull’accensione dei propulsori.

Soyuz MS-18 (c) NASA
READ  Samsung annuncia il Neo QLED TV QN90A da 43" e 98" - Audio e visione - Notizie

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24