I russi sembrano aggiustare i loro obiettivi: “In questo modo possono rivendicare la vittoria sulla propria terra”.

La Russia ha affermato che la “liberazione della regione del Donbass” è ora l’obiettivo principale. All’inizio della guerra, si trattava principalmente del “disarmo” dell’Ucraina e la Crimea doveva essere riconosciuta come territorio russo. Ha anche accennato al rovesciamento del regime del presidente Volodymyr Zelensky e all’instaurazione di un regime filo-russo.

“Dedicato alla gente del posto”

“Possono almeno rivendicare una vittoria casalinga se raggiungono questi obiettivi”, afferma Boulder. “Quindi questo è principalmente per i suoi residenti.”

E dopo. Con queste parole, l’attenzione della Russia potrebbe spostarsi leggermente verso l’est del paese, dove si trova la regione del Donbass. L’ovest del Paese è ancora oggetto di ripetuti bombardamenti in questi giorni.

Boulder dice che il nuovo obiettivo potrebbe essere quello di gettare sabbia negli occhi degli ucraini. Ciò potrebbe portare più forze di difesa ucraine a spostarsi verso est. Questo, a sua volta, potrebbe fare spazio ai russi in altre parti del paese. “Allora l’accerchiamento di Kiev, ad esempio, potrebbe continuare. I russi potrebbero avere più libertà di perseguire i loro altri obiettivi”.

Intanto sono in corso i colloqui tra i due Paesi, ma sono in corso anche scontri. Boulder crede che questo continuerà. “Non vedo un esito immediato in quelle discussioni. I punti di partenza sono ancora lontani. I russi vogliono la terra e gli ucraini non vogliono rinunciarvi. Come vi incontrerete dopo?”

Vai a Odessa

Nel frattempo, Zelensky potrebbe sostanzialmente perdere tempo. Ci auguriamo che dall’Occidente arrivino più armi per poter offrire più resistenza.

Boulder vede quest’ultimo fare bene. “Kiev non è ancora assediata, il che non è proprio il caso di Kharkov. A volte i russi vengono davvero respinti. Zelensky vorrà sicuramente impedire un’avanzata russa a Odessa”.

READ  Ancora esplosioni nel centro di Kiev, sospetti attacchi di droni

Alla lunga, Zelensky di certo non vorrà dividere il Paese. “Perché chi vuole rinunciare a parte della sua terra in questo modo.”

Puoi anche vedere nel video qui sotto che la resistenza dell’esercito ucraino è forte. È stato possibile restaurare uno dei sobborghi di Kiev dai russi:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24