I separatisti iniziano il processo contro ‘mercenari britannici nel braccio della morte’ | All’estero

I britannici Aiden Aslin e Sean Benner e il marocchino Ibrahim Saadoun prestano servizio nell’esercito ucraino. Secondo un videoclip trasmesso dai social media filo-russi, martedì sono stati incarcerati in tribunale. Gli imputati affermano di essere soldati normali che hanno combattuto nell’esercito ucraino. Pertanto, dovrebbero essere trattati come prigionieri di guerra.

I due soldati britannici stavano prendendo parte alla difesa dell’acciaieria Azovstal di Mariupol quando furono catturati, secondo il Guardian. Aslin, che in precedenza si era offerto volontario per combattere con una milizia curda contro i combattenti dello Stato Islamico, ha un popolare account Twitter. Mostra come ha prestato giuramento nelle forze armate ucraine.

Gli accusati sono i primi soldati ucraini ad essere processati dalle forze filo-russe dall’invasione russa del 24 febbraio. Gli osservatori affermano che il processo ha lo scopo, tra le altre cose, di forzare uno scambio di prigionieri russi processati in Ucraina, scrive il Guardian.

L’Ucraina ha incriminato tre soldati russi per crimini di guerra durante l’invasione. Un militare è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di un civile. Altri due soldati sono stati condannati a più di 11 anni di carcere per aver bombardato obiettivi civili.

READ  L'Iraq è in una crisi semi-permanente, le elezioni cambieranno la situazione?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24