Il Belgio è ora tra i paesi più cari rispetto ai paesi vicini

All’inizio del 2022 (prima della riduzione dell’IVA), il Belgio era il secondo paese più costoso rispetto ai paesi vicini. Lo sviluppo più sorprendente è per il gas naturale. L’anno scorso, il Belgio è stato il secondo paese più economico rispetto a Germania, Francia, Paesi Bassi e Regno Unito. Ma il 1 gennaio di quest’anno, il Belgio è stato il secondo paese più costoso. “Solo i Paesi Bassi sono più costosi a causa delle tasse più elevate”, afferma lo studio.

La bolletta del gas naturale per le famiglie belghe è più che triplicata rispetto all’inizio del 2021. Una famiglia media in Belgio (con un consumo di 23.260 kWh all’anno) ha pagato una media di 159 euro per MWh per il gas naturale all’inizio di quest’anno, ovvero circa 3700 euro su base annua.

Nei Paesi Bassi il prezzo era di 195 euro per megawattora. Francia e Regno Unito sono stati i paesi più economici per il gas naturale per le famiglie, rispettivamente a 101 e 73 euro per MWh. “La regolamentazione dei prezzi in questi paesi garantisce che i prezzi all’ingrosso più elevati vengano trasferiti solo in parte alle famiglie o solo successivamente”, afferma lo studio.

Quando si parla di elettricità, il Belgio è da tempo uno dei paesi più cari. A gennaio una famiglia media (consumando 3.500 kWh all’anno) ha pagato in media 460 euro al MWh, che equivale a una bolletta annua di 1.610 euro.

I francesi pagano meno

Sembra che “come negli anni precedenti, le famiglie belghe paghino una bolletta dell’elettricità relativamente alta rispetto ai nostri paesi vicini”. “Anche la differenza con il Paese più caro (la Germania, 468 euro per megawattora) si sta riducendo”. Le famiglie francesi pagavano di gran lunga il minimo all’inizio del 2022: 213 euro per megawattora. “A causa dell’intervento del governo, l’aumento dei prezzi all’ingrosso difficilmente viene trasmesso alle famiglie”, si legge.

Lo studio rileva che tra le famiglie che pagano la tariffa sociale, i prezzi dell’energia più elevati sono “manifestamente deboli”.

In termini di società, il Belgio rimane uno dei paesi più economici per il gas naturale per le piccole e grandi imprese. Proprio come le abitazioni, la bolletta elettrica per le piccole e medie imprese collegate alla rete di bassa tensione è tra le più alte, mentre il Belgio è il Paese più economico per le imprese collegate alla rete di media tensione. Il quadro delle aziende collegate alla rete ad alta tensione appare più eterogeneo.

Lo studio è stato condotto da un consulente PwC per conto del regolatore federale CREG e dei regolatori regionali VREG, Brugel e Cwape. Questa è la situazione del 1° gennaio, cioè prima della riduzione temporanea dell’imposta sul valore aggiunto introdotta dalla Confederazione sull’elettricità e sul gas naturale.

READ  L'Istituto: Le lamentele dei balbuzienti sono peggiori a causa del Corona

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24