Il bilancio delle vittime sale a 14 nel dramma della funivia in Italia: “Questa è una scena orribile” | All’estero

Video/AggiornamentoAlmeno 14 persone sono state uccise oggi dopo che una funivia si è schiantata nel lago McGuire in Italia. Una cabina si è schiantata nel punto più alto della pista per ragioni sconosciute. Il giorno prima erano stati segnalati tredici decessi e due bambini (di 5 e 9 anni) erano rimasti gravemente feriti. Uno dei bambini è morto senza cure in un ospedale pediatrico.




Secondo i funzionari italiani. All’inizio di oggi, inizialmente si pensava che ci fossero 11 persone nella cabina. Nove di loro sarebbero morte e due bambini (di 5 e 9 anni) sarebbero stati trasportati in elicottero in condizioni critiche in un ospedale pediatrico di Torino.

Ci è voluto un po’ per vedere chiaramente quante persone c’erano nella cabina e chi c’era. Il bilancio delle vittime è stato poi rivisto al rialzo. Tredici dei morti sarebbero stati uccisi immediatamente. Uno dei due bambini gravemente ferito è morto in ospedale quel giorno.

Il bambino di 9 anni è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva in condizioni critiche. Diversi tentativi sono stati fatti dai medici per rianimarlo, ma “non si è potuto fare nulla”, ha detto il portavoce dell’ospedale Pierre Paulo Perra. L’altro bambino ha riportato un trauma cranico ma è privo di sensi. Il bambino ha anche una gamba rotta. Il sindaco di Stesa, Marcella Severino, ha detto in conferenza stampa stasera che c’è un altro ferito. Tutte le vittime sono state soccorse o portate in ospedale.

bimbo di 2 anni

I giornali italiani ora riferiscono I nomi della maggior parte delle vittime. Il più giovane è un bambino di due anni e il maggiore è un uomo di 71 anni. La maggior parte di loro viveva in Italia.

READ  Milendges sta partendo per l'Italia?

La vittima più giovane proveniva da una famiglia di origine israeliana. Si tratta di Amit Fran, 30 anni, e Tal Pran, 26 anni, che vivono a Bavia, in Italia. Il loro figlio di 5 anni è stato gravemente ferito ed è ricoverato in ospedale. Due dei 14 morti sono nati in Israele. Potrebbe essere la famiglia della giovane coppia.

Secondo il sindaco, dalle indagini preliminari emerge che la cabina ha oscillato a causa di un cavo rotto e poi è caduta a terra con un grosso montante. Il Colosso poi rotolò “due o tre volte prima di fermarsi contro alcuni alberi”. Alcuni dei morti sono stati gettati dalla cabina. “È uno spettacolo orribile, orribile”.

Leggi la foto qui sotto.

Il carro si fermò contro alcuni alberi. © AFP

Il cavo è rotto

L’incidente è avvenuto intorno alle 12.30 in una funivia Stresa-Albino-Motoron che corre lungo il lago. Si dice che un cavo sia crollato, causando l’affondamento di una cabina in una zona montuosa e boscosa a circa 100 metri prima del terminale in vetta.

I soccorritori stanno arrivando in gran numero per cercare di valutare la situazione. Questo è difficile perché l’area boschiva non è facilmente accessibile. Il camion dei pompieri che stava salendo al piano di sopra si è ribaltato.

La cabina affondò in una zona boscosa inaccessibile.

La cabina affondò in una zona boscosa inaccessibile. © AFP

Popolare tra i turisti

I soccorritori nella stanza degli incidenti.

I soccorritori nella stanza degli incidenti. © EPA

La funicolare è stata chiusa nel 2014 per importanti lavori di manutenzione ed è stata riutilizzata nell’agosto 2016. A causa del Corona Lockdown, il percorso è stato nuovamente chiuso per qualche tempo. Il mese scorso il pubblico è riuscito a salire di nuovo.

Popolare tra i turisti, la Funicolare collega il villaggio di Stressa con i Monti Motoron in 20 minuti, da dove si possono godere di viste spettacolari sul Lago Magior e sulla cima delle Alpi.

Questo sembra essere il peggior disastro funicolare italiano dal 1998, quando un aereo da caccia americano a bassa quota ha tagliato un cavo della funicolare ai Cavaliers nelle Dolomiti. Venti persone hanno perso la vita.

‘Grande tragedia’

Il presidente del Consiglio Mario Tragi ha ricevuto la notizia dell’incidente “con grande tristezza”. Ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime e ha detto che i suoi pensieri erano con i bambini feriti.

Il governo italiano ha fatto il primo passo verso la costituzione di una commissione d’inchiesta. Secondo il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovanni, indagherà sui test passati sulla funivia.

Minuto silenzio della Brigata Zero alle vittime
La sedicesima tappa del Giro inizia domani con un minuto di silenzio per le vittime dell’incidente della funivia del Peloton in bicicletta al Giro d’Italia.

Il Giro d’Italia ha annunciato che terrà una commemorazione delle vittime davanti al palco. Partenza da Chasil alle 10:50 per Cardina de Ambesso.

AFP

© AFP

REUTERS

© REUTERS

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24