Il capo dell’intelligence militare belga perde il lavoro per l’affare Koonings

Il generale Philippe Bouquet, capo dei servizi segreti militari belgi ADIV, si dimette. Lo ha annunciato il ministro della Difesa Ludivine Didonder in un comunicato.

Bouquet e ADIV sono stati recentemente accusati di fallire nel caso di Jürgen Konings, un soldato che polizia, esercito e unità speciali non sono riusciti a trovare per molto tempo. Era ricercato in relazione alla minaccia del virologo fiammingo Mark van Ranst. Portò con sé un grande arsenale di armi dalla caserma in cui lavorava Konings.

Di recente sono emerse due relazioni sulla gestione del caso Konings. Il documento ha scritto che entrambi i rapporti hanno concluso che ADIV non era riuscito a farlo la mattina. Bouquet non aveva mai sentito parlare di Jürgen Konings, che era nella lista dei terroristi dell’organizzazione antiterrorismo OCAD. Nessuno ha detto a Bouquet di questo.

“Il generale Bouquet ha messo tutte le sue energie nel guidare il servizio per risolvere problemi noti da anni. La complessità dei problemi, esacerbata dagli eventi delle ultime settimane, gli ha reso impossibile il successo. Recitare”, afferma Didonder in un comunicato stampa.

Bouquet sparito, poi anche Dedonder أيض

“Per il bene del nostro servizio di intelligence e sicurezza generale, ho deciso con il capo della difesa di nominare un nuovo capo per l’ADIV”, afferma Didonder. Bouquet succede al viceammiraglio Wim Ruprecht.

La partenza di Bouquet è stata anche criticata da Didunder. Il membro del Parlamento Theo Francken della Nuova Alleanza Fiamminga Nazionalista ritiene che anche Didonder dovrebbe dimettersi. “Se Bouquet deve andare, deve andare anche il ministro”, dice Francken, “questo è il risultato”. Twitter.

READ  Ufficiale: nessun test PCR per i viaggiatori vaccinati che entreranno in Spagna dal 7 giugno (aggiornamento)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24